Karate: il 2020 inizia sotto i migliori auspici per la Rem Bu Kan di Rivarolo che si fa onore a Cavallermaggiore

21/01/2020

CONDIVIDI

Gli agonisti canavesani, hanno colto anche in questa gara, importanti risultati nelle varie categorie, rendendo molto soddisfatti il maestro Giacomo Buffo, l’istruttrice Giulia Buffo e il direttore tecnico regionale, Maestro Mario Bessolo. Pioggia di medaglie per i seniores e gli juniores

Il 2020 è iniziato sotto i migliori auspici per la Rem Bu Kan di Rivarolo Canavese, che sabato 18 gennaio presso il palazzetto dello sport di Cavallermaggiore, ha partecipato alla gara organizzata dall’ Asd Shotokan karate Cavallermaggiore del maestro Massimo Spertino, gara dedicata unicamente al kumitè e alla quale hanno partecipato palestre provenienti da Piemonte e Valle d’Aosta. Le gare in programma, prevedevano kumitè individuali ed a squadre per categorie speranze, juniores, seniores e veterani.  Gli agonisti della Rem Bu Kan Rivarolo, hanno colto anche in questa gara, importanti risultati nelle varie categorie, rendendo molto soddisfatti il maestro Giacomo Buffo, l’istruttrice Giulia Buffo e il direttore tecnico regionale, Maestro Mario Bessolo.

Partendo dai più piccoli, il primo podio lo ha ottenuto Dante Cugno 3 ° nella categoria 6-5-4- KYU 9- 10-11 anni; a seguire per la categoria cinture marroni 10-11 anni, 1° posto per Cristian Giacoma Pin e 2° per Agata Madeddu. Tra gli Juniores 14-17 anni, ovvero il vivaio pre-agonisti nella categoria maschile, per i kyu 6-5-4,al 1°posto Alessio Trione e per la categoria femminile cinture marroni, giunge 2a Mariacristina Rusu. Sempre nella categoria Juniores, si confermano sul podio tra le cinture nere, Matteo Spezzano al 1° posto e Matteo Bertone 2° posto.

Conferme e podio tutto Rem Bu Kan, anche tra i seniores cinture nere maschile, dove il trio Marco Buffo, Lorenzo Terzano e Pasquale Rizzo occupano rispettivamente 1° , 2° e 3° posto, mentre per la categoria femminile, l’istruttrice Giulia Buffo si posiziona al primo posto. Tra i veterani categoria maschile cinture nere e marroni , 2° posto per Fernando De Lio, che recentemente sta coadiuvando il maestro Giacomo Buffo.

Per la competizione a squadre, l’obbiettivo degli organizzatori è stato sicuramente centrato, in quanto per la prima volta, le squadre sono state organizzate affiancando agli agonisti più esperti, le giovanissime promesse della categoria speranze; i team in gara infatti erano composti da: 1 cintura colorata dai 9 ai 13 anni; 1 cintura marrone/nera femminile d ai 14 ai 17 anni; 1 cintura nera maschile senior/veterano da 18 anni in su.

In questa particolare gara, la Rem Bu Kan, ottiene il secondo posto con la squadra composta da Alessandra Gasparini, Mariacristina Rusu e Pasquale Rizzo e il 3o posto, con la squadra composta da Dante Cugno, Artemisia Madeddu e Lorenzo Terzano. Una gara pensata per far crescere i più giovani e che ha regalato particolari emozioni, nei momenti in cui gli spareggi, sono stati affidati ai più giovani delle rispettive squadre.

Il gruppo Rem Bu Kan procede con la preparazione al prossimo evento agonistico, che sarà il tradizionale trofeo internazionale che si disputerà nel primo week end di febbraio a Castel D’Ario, in provincia di Mantova.

Leggi anche

08/04/2020

Coronavirus: due i decessi a causa del Covid-19. Un morto a Cuorgnè (il quinto) e uno a Banchette

Due deceduti: uno a Cuorgnè e uno a Banchette. È la dimostrazione che il Coronavirus continua […]

leggi tutto...

08/04/2020

Coronavirus, cresce ancora il numero dei guariti. E sono 119 più di ieri. Oggi 68 decessi in Piemonte

Coronavirus: cresce, fortunatamente il numero di chi supera l’infezione: 732 pazienti guariti e 834 in via […]

leggi tutto...

08/04/2020

Emergenza Coronavirus: prodotte nei laboratori di Arpa Piemonte 8 tonnellate di gel igienizzante

A oggi i laboratori di Arpa Piemonte hanno prodotto 8 tonnellate di gel igienizzante che è […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy