Ivrea, sventato Rave Party lungo le sponde della Dora. Trenta denunciati

Banchette

/

11/10/2015

CONDIVIDI

I ragazzi di età compresa tra i 17 e i 30 anni provenivano dalla Valle d'Aosta. La maggior parte è riuscita ad allontanarsi all'arrivo della polizia

Provenivano tutti dalla Valle d’Aosta. Un centinaio di giovani hanno scelto di dare vita ad un Rave Party lungo le sponde del torrente Dora Baltea, nel tratto compreso tra i comuni di Banchette e Ivrea. Musica ad altissimo volume e danze scatenate. E’ accaduto tra sabato e domenica.

Come di consueto a chiamare le forze dell’ordine sono stati i residenti della zona disturbati dal volume della musica. Sul luogo della manifestazione abusiva si sono recati gli agenti di polizia del commissariato di Ivrea. Molti dei partecipanti si sono immediatamente allontanati per non essere identificati ma per trenta di loro, tutti giovani d’età compresa tra i 17 e 30 anni, è scattata la denuncia per manifestazione abusiva.

L’annuncio dei rave Party corre di norma su Internet attraverso tablet e smartphone. In questo modo è possibile in poche ore organizzare manifestazioni musicali abusive in qualunque luogo. Di recente un altro Rave Party si è svolto in una cascina di Chivasso nei pressi del torrente Orco. In quel caso il numero dei partecipanti era così elevato che i carabinieri hanno dovuto limitarsi a bloccare le strade di accesso all’area per evitare nuovi arrivi.

Dov'è successo?

Leggi anche

02/04/2020

I sindaci canavesani potranno accedere alla piattaforma per il monitoraggio del Covid-19

I sindaci del Canavese e le Forze dell’Ordine del territorio hanno un nuovo strumento tecnologico per […]

leggi tutto...

02/04/2020

Emergenza Coronavirus: oggi giornata nera in Piemonte. 94 i morti. Salgono a 217 i guariti

Sono saliti a 217 i pazienti guariti dal Covid-19. l’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha […]

leggi tutto...

02/04/2020

Rivarolo: va in Posta con la tuta anti nucleare e la maschera antigas. Pesce d’aprile in ritardo?

L’utente si è diligentemente messo in coda, mantenendo la distanza prevista dal decreto sicurezza, indossando una […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy