Ivrea: petizione on line del M5S per “liberalizzare” l’autostrada A5 nel tratto canavesano

Ivrea

/

07/11/2018

CONDIVIDI

I promotori dell'iniziativa ritengono che la realizzazione di una tangenziale gratuita tra i caselli di Albiano, Ivrea, Scarmagno e Quincinetto, possa alleggerire il traffico locale, perché in questo modo l’attraversamento dell’Eporediese troverebbe una via di scorrimento più veloce e più vantaggiosa

Una petizione on line per fare in modo che il tratto dell’autostrda Torino-Aosta sia liberalizzata nel tratto tra Albiano, Ivrea, Scarmagno e Quincinetto. L’obiettivo? Quello di creare una sorta di tangenziale gratuita che alleggerisca la pressione del traffico in città. A lanciare l’iniziativa è il Movimento 5 Stelle di Ivrea che si dichiara convinto che il tempo per fare pressione sugli organi competenti affinchè recepiscano la proposta considerata come una soluzione immediata al problema del traffico e che non comporta nessun impatto ambientale. I promotori della petizione on line rivolgono l’appello al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti Danilo Toninelli, a Chiara Appendino Sindaco della Città Metropolitana, a Marco Marocco vicesindaco della Città Metropolitana e ai sindaci delle comuniutà locali affinchè attarverso azioni concrete consentano la liberalizzazione, senza il pagamento del pedaggio, nel tratto sopracitato.

“Una petizione on line che faccia sentire la voce dei cittadini, può essere un primo passo – si spiega in un post pubblicato nella pagina Facebook del Movimento 5 Stelle di Ivrea -. La richiesta è motivata dall’esigenza di alleggerire il traffico di ‘transito’ dell’Eporediese proveniente dalla Valle d’Aosta, dal Biellese, dal Vercellese, da Torino e dal Canavese”.

I pentastellati eporediesi non hanno dubbi di sorta: la criticità del traffico nel territorio è dovuta all’insufficienza dei ponti sul fiume Dora e delle infrastrutture con funzione di tangenziale rende il traffico di ‘attraversamento’ corresponsabile delle condizioni di forte criticità che caratterizza la viabilità dell’Eporediese.

“Questa situazione crea da anni: inquinamento atmosferico e acustico oltre i limiti definiti dalla legge, ingenti perdite di tempo e danno economico per i residenti e gli imprenditori – si spiega nel post -. Riteniamo che la realizzazione di una tangenziale gratuita tra i caselli di Albiano, Ivrea, Scarmagno e Quincinetto, possa indurre una diminuzione del traffico locale in quanto l’attraversamento dell’eporediese troverebbe una via più veloce e più vantaggiosa”.

A giudizio degli esponeneti del Movimento 5 Stelle, la liberalizzazione dei caselli non richiede la realizzazione di nuove infrastrutture, ma la semplice abolizione del pagamento dei tragitti tra i caselli elencati. La proposta risulta essere economica, evita inutile consumo di suolo, può mitigare in tempi brevi il grave problema della viabilità che l’Eporediese soffre da decenni”.

E non è tutto: i sottoscrittori della petizione on line rimarcano che la concessione per l’autostrada A5 è in scadenza e che Anas e il Ministero delle infrastrutture stanno elaborando i termini della gara.

“Il territorio eporediese si trova quindi in un momento strategico per far valere le proprie ragioni, possiamo far si che il rinnovo della concessione sia vincolato alla liberalizzazione del percorso indicato”. E’ possibile sottoscrivere la petizione recandosi nella pagina Facebook del Movimento 5 Stelle di Ivrea.

Dov'è successo?

Leggi anche

19/09/2019

L’assessore regionale Chiara Caucino: “Per il welfare abitativo prima i piemontesi”. Ed è polemica

Per il welfare abitativo prima i piemontesi. Ed è subito polemica poltica. L’Assessore Chiara Caucino alle […]

leggi tutto...

19/09/2019

Oglianico a…piede libero con l’arrivo dei “Gruppi di cammino” creati in collaborazione con l’Asl

Anche Oglianico si aggiunge a quelle comunità virtuose che si sono dotate di un gruppo di […]

leggi tutto...

19/09/2019

Il sindaco di Volpiano all’ex provincia: “Modificare le priorità per la sicurezza di corso Europa”

Il sindaco di Volpiano Emanuele De Zuanne, portavoce della zona omogenea Torino Nord, è intervenuto mercoledì […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy