Ivrea: lasciarono da solo in casa per 20 minuti il figlio 11enne. Gli ex coniugi rischiano la condanna

10/04/2018

CONDIVIDI

Il pubblico ministero della procura di Ivrea ha chiesto in aula la condanna a otto mesi di reclusione per il padre e di sei mesi per la madre

Avevano lasciato da solo in casa il figlio undicenne: per questa ragione una ex coppia di coniugi rischia una condeanna penale. Il pubblico ministero della procura di Ivrea ha chiesto in aula la condanna a otto mesi di reclusione per il padre e di sei mesi per la madre. La vicenda ha suscitato molto scalpore, tanto da assurgere alla ribalta nazionale, grazie alla grande eco che la vicenda aveva suscitato nei media.

Una domenica il ragazzino era stato lasciato da solo dal padre, che aveva intenzione di compiere una passeggiata con la nuova compagna: l’adolescente telefonò alla madre e poi alla polizia. Quando il padre fece rientro a casa trovò ad attenderlo, oltre al figlio, anche gli agenti di polizia.

Il padre è accusato, oltre di abbandono di minore anche di lesioni e violenza privata per aver dato uno schiaffo al figlio perchè non voleva uscire insieme al padre e alla sua nuova compagna.

Era stata la madre, che abita a parecchi chilometri dal paese in cui risiede l’adolescente, a consigliargli di chiamare la polizia poichè non poteva recarsi a prendere il figlio durante l’assenza dell’ex marito.

La sentenza è attesa per il prossimo giovedì 19 aprile.

Dov'è successo?

Leggi anche

17/08/2019

Vestignè: esce dal cortile va in strada e viene travolto da un’auto. Bimbo di 5 anni grave in ospedale

Travolto da una Fiat Punto mentre si trovava sulla strada: un bambino di cinque anni di […]

leggi tutto...

17/08/2019

La vergogna del “Ponte Preti”: dopo tante promesse di interventi tutto è come prima

E’ trascorso un anno da quando il senatore castellamontese Eugenio Bozzello indisse una raccolta di firme […]

leggi tutto...

17/08/2019

Scatta l’allarme al canile di Caluso per sedici cani ammalati di leptospirosi. Due sono deceduti

Tra i 32 cani provenienti da un’azienda agricola della Val di Chy, alcuni erano affetti da […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy