Ivrea: due infermiere aggredite all’esterno dell’ospedale. Il NurSind chiede maggiore sicurezza

03/08/2019

CONDIVIDI

Il sindacato degli infermieri ha scritto al sindaco e ai vertici dell'Asl per chiedere un incontro, invitando anche le forze dell'ordine, per individuare soluzioni condivise

Aggredite all’esterno dell’ospedale di Ivrea: due gli episodi di violenza che hanno visto quali protagoniste nei giorni scorsi due infermiere in servizio presso il presidio ospedalieri eporediese: la prima stava entrando per cominciare il proprio turno notturno mentre la seconda aveva terminato il turno pomeridiano. Entrambe sono state coinvolte in un tentativo di furto che fortunatamente si sono conclusi con un grande spavento e piccole ferite.

“I fatti dimostrano purtroppo che per gli operatori la zona di ingresso ed uscita dell’ospedale e le zone limitrofe rappresentano un rischio non indifferente di imbattersi in episodi del genere con possibili gravi conseguenze – spiega Giuseppe Summa, segretario provinciale del NurSind, il sindacato delle professioni infermieristiche -. Per questo motivo il NurSind ha scritto al sindaco e ai vertici dell’Asl per chiedere un incontro congiunto, invitando anche le forze dell’ordine, affinché possano essere valutate le criticità e soprattutto predisporre interventi atti a prevenire.

Dobbiamo garantire la sicurezza del personale. Andare a lavorare o uscire dal lavoro non deve rappresentare un rischio e generare paure. Auspichiamo che tutti i soggetti coinvolti vogliano cogliere il nostro appello nel trovare soluzioni. Ricordiamo, tra l’altro, che una elevata percentuale di personale è costituita da donne e quindi più soggetta a questo rischio”.

Leggi anche

17/08/2019

Vestignè: esce dal cortile va in strada e viene travolto da un’auto. Bimbo di 5 anni grave in ospedale

Travolto da una Fiat Punto mentre si trovava sulla strada: un bambino di cinque anni di […]

leggi tutto...

17/08/2019

La vergogna del “Ponte Preti”: dopo tante promesse di interventi tutto è come prima

E’ trascorso un anno da quando il senatore castellamontese Eugenio Bozzello indisse una raccolta di firme […]

leggi tutto...

17/08/2019

Scatta l’allarme al canile di Caluso per sedici cani ammalati di leptospirosi. Due sono deceduti

Tra i 32 cani provenienti da un’azienda agricola della Val di Chy, alcuni erano affetti da […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy