Ivrea: detenuto tenta di strangolare un agente penitenziario. E’ caos al carcere di Burolo

Ivrea

/

24/05/2016

CONDIVIDI

Due settimane fa si era verificato un episodio analogo. Il sindacato: "Paghiamo il prezzo della disorganizzazione che regna negli istituti di pena"

Un altro agente di polizia penitenziario aggredito da un detenuto. E’ accaduto ieri, nel primo pomeriggio, all’interno del carcere eporediese. Il fatto: un detenuto di nazionalità colombiana di 24 anni, in cella con l’accusa di tentato omicidio, rapina e lesioni, ha tentato di strangolare un agente mentre questi stava eseguendo una perquisizione in cella. Nel carcere di Ivrea regna ormai il caos. L’uomo è stato soccorso dai colleghi ed è stato trasportato al pronto soccorso dell’ospedale di Ivrea. L’ondata di violenza è proseguita in serata: un detenuto italiano di 37 anni ha invece incendiato un materasso gettandolo in mezzo al corridoio per costringere il personale in servizio a evacuare la sezione isolamento per mettere in salvo i detenuti rinchiusi nel reparto. I prigionieri sono stati condotti nel cortile destinato al passeggio quotidiano, all’aria aperta.

Non è la prima volta che si registra un caso di aggressione all’interno dell’istituto di pena eporediese. Un paio di settimane fa un agente di polizia penitenziaria era stato preso a pugno e calci da un detenuto. Anche in questo caso l’Osapp, il sindacato della Polizia Penitenziaria, ha assunto una dura posizione,  esprimendo tutta la sua vibrante condanna per l’episodio. Il segretario generale Leo Beneduci sottolinea come quello accaduto ieri non è altro che l’ennesimo episodio accaduto nelle carceri italiane a dimostrazione che “è sempre e solo la polizia penitenziaria a pagare, anche a prezzo della propria incolumità personale, le conseguenze dei disservizi e della disorganizzazione degli istituti di pena, soprattutto in un momento in cui è lasciata ai detenuti, anche di notevole pericolosità, la massima libertà di movimento nelle sezioni detentive”.

Dov'è successo?

Leggi anche

21/06/2018

Villanova Canavese: estraevano sabbia e ghiaia dall’alveo del torrente. Denunciati in sei

Con l’escavatore scavano ghiaia e sabbia nell’alveo del torrente “Stura di Lanzo”: ghiaia e sabbia che […]

leggi tutto...

21/06/2018

Fallimento Comital: presidio di dipendenti e sindacati davanti ai cancelli del tribunale

Il futuro è più che incerto per i 110 dipendenti della Comital di Volpiano che, nei […]

leggi tutto...

20/06/2018

Favria celebra i Santi Pietro e Paolo con una grandiosa festa promossa da Comune e Pro loco

Da venerdì 22 a domenica 24 giugno Favria festeggerà i Santissimi Pietro e Paolo e per […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy