Gran Paradiso: il professore torinese Antonio Mingozzi è il nuovo direttore del Parco

25/11/2017

CONDIVIDI

Il decreto di nomina è stato firmato nei giorni scorsi dal ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Gian Luca Galletti

Il professore torinese Antonio Mingozzi e il nuovo direttore del Parco del Gran Paradiso. Il decreto di nomina è stato firmato nei giorni scorsi dal ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Gian Luca Galletti.
La nomina a direttore di parco nazionale viene effettuata dal Ministro dell’Ambiente tra una rosa di tre candidati, iscritti in un elenco di idonei all’esercizio dell’attività, designati dal consiglio direttivo dell’Ente Parco.

Il presidente procederà alla stipula di un contratto privato con il dirigente, così come previsto dalla normativa vigente, per una durata non superiore a cinque anni. Al direttore spetta la gestione tecnica ed amministrativa del Parco, sulla base degli indirizzi impartiti dagli organi istituzionali dell’Ente.

Antonio Mingozzi, torinese classe 1954, si è laureato in Scienze Naturali all’Università di Torino nel 1981. Dal 1998 è Professore Associato di Zoologia presso il Dipartimento di Biologia, Ecologia e Scienze della Terra dell’Università della Calabria, dal 2016 è inoltre professore incaricato dell’insegnamento in Ecologia per il Dipartimento di Scienze Veterinarie dell’Università di Torino. Autore di numerose pubblicazioni in ambito scientifico, oltre agli incarichi accademici è componente della Commissione Fauna dell’Unione Zoologica Italiana e membro di società scientifiche.

Questo il commento relativo alla nomina del nuovo direttore: “E’ un incarico di grande impegno e responsabilità, per assolvere il quale metterò tutte le mie energie e la mie capacità, augurandomi di riuscire a conciliare conservazione e fruizione, natura e cultura, di quello straordinario scrigno di bellezza che è il Parco Nazionale Gran Paradiso. In tutto ciò, so che potrò contare sulle professionalità presenti e sul lavoro svolto in tanti anni dal mio predecessore”.

Dov'è successo?

Leggi anche

22/05/2018

Delitto Rosboch: la procura di Ivrea ha chiesto in aula 16 anni di carcere per Caterina Abbattista

Sedici anni di carcere: è la pena richiesta dal procuratore capo di Ivrea Giuseppe Ferrando al […]

leggi tutto...

22/05/2018

Agliè: la filiale Unicredit chiude definitivamente i battenti, ma rimane attivo lo sportello bancomat

La filiale della banca Unicredit di Agliè chiude definitivamente i battenti com’era stato comunicato dai vertici […]

leggi tutto...

22/05/2018

Contratto Salvini-Di Maio: il popolo leghista dei gazebo approva il contratto di governo

Ai militanti e ai simpatizzanti della Lega Nord Canavesana il contratto di governo siglato dal Carroccio […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy