Giallo a Pont Canavese: che fine ha fatto Elisa Gualandi? Nessuna traccia della donna scomparsa

17/06/2018

CONDIVIDI

La donna era uscita di casa per una passeggiata. Dal 6 giugno nessun segnbo di vita. La sparizione solleva molti interrogativi tra i soccorritori che non tralasciano nessuna pista

Svanita, come se non fosse mai esistita. A distanza di due settimane dalla sua improvvisa e inspiegabile scomparsa dall’abitazione di via Soana a Pont Canavese dove si era trasferita soltanto nello scorso mese di maggio, di Elisa Gualandi, si sono perse le tracce. Giovedì 14 giugno i carabinieri del Nucleo Elicotteristi aveva sorvolato il territorio circostante nella speranza di individuare dall’alto una qualche possibile elemento che potesse mettere i soccorritori sulla giusta strada, ma anche questo non è servito a nulla.

Cinquantatrè  anni, dipendente del Comune di Torino, Elisa Gualandi si era allontanata da casa con la probabile intenzione di effettuare una breve passeggiata tanto da aver lasciato a casa il portafoglio coni documenti e il denaro.

Con sè aveva soltanto portato il telefono cellulare: se avesse avuto altre intenzioni, si ragiona, e se non avesse voluto essere rintracciata, avrebbe lasciato nell’abitazione anche il telefono cellulare. Adesso ogni ragionevole speranza di trovarla ancora in vita è quasi scomparsa del tutto.

Lo scorso mercoledì la sorella e un’amica di Elisa Gualandi avevano lanciato un accorato appello nella trasmissione “Chi l’ha visto” in onda su Rai3 e condotta da Federica Sciarelli. Un appello che non è servito a nulla, almeno per il momento.

L’ipotesi più accreditata, al momento, è quella della disgrazia causata, forse, da improvviso malore, ma non esclude nessuna pista. Il giallo continua. Che fine ha fatto Elisa Gualandi?

Dov'è successo?

Leggi anche

12/07/2020

Ivrea: colpisce a calci e pugni sul treno due connazionali per derubarli. Arrestato 22enne

Ivrea: colpisce a calci e pugni sul treno due connazionali per derubarli. Arrestato 22enne. Ad Ivrea, […]

leggi tutto...

11/07/2020

Coronavirus, in Piemonte da venerdì 10 luglio treni, autobus e taxi possono viaggiare a pieno carico

Sono ripresi venerdì 10 luglio le corse a pieno carico sulle linee extraurbane di treni, autobus […]

leggi tutto...

11/07/2020

Coronavirus in Piemonte: la situazione è stabile. Un solo decesso. Invariato il numero dei ricoverati

Coronavirus in Piemonte: la situazione è stabile. Un solo decesso. Invariato il numero dei ricoverati. L’Unità […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy