Gesto infame a Fiorano: sconosciuti scaraventano quattro micini da un’automobile in corsa

Fiorano

/

30/05/2016

CONDIVIDI

E' stato un gruppo di adolescenti ad assistere alla scena e a soccorrere i cuccioli. Dei piccoli si sta occupando l'associazione Eporedianimali

Un gesto infame, privo di un minimo sentimento di umanità. Qualcuno ha lanciato da un’auto un sacchetto di plastica. E’ accaduto nella serata di sabato scorso a Fiorano. Il gesto è stato notato dal un gruppo di adolescenti in giro per stare in compagnia: quando l’automobile è ripartita si sono avvicinati e hanno aperto il sacco nero di plastica che conteneva quatto micini. Quaranta giorni appena, a detta del veterinario che li ha visitati.

Il gruppo di ragazzi non ha avuto esitazioni: hanno afferrato con mille precauzioni il sacco e hanno deposto i piccoli in una scatola. Sono stati i genitori di uno dei ragazzi, quando è venuta a conoscenza di quel brutale episodio ad avvertire l’associazione Eporedianimali che gestisce il gattile di Ivrea.

I volontari si sono presi cura dei quattro cuccioli strappati con crudeltà alla madre: hanno curato loro gli occhi pieni di muco prodotto dalla congiuntivite e li hanno curati con la delicatezza e l’affetto necessari. Le condizioni nelle quali sono stato rinvenuti dimostrano che erano nati e vissuti in luogo che versa in pessime condizioni igieniche. Quando saranno più grandicelli, attraverso la pagina di facebook l’associazione Eporedianimali li proporrà in adozione. Di sicuro qualche persona di buon cuore li vorrà con sé per nutrirli e dare loro amore.

Quello di lanciare i micini dalle auto in corsa è, purtroppo, un fenomeno fin  troppo frequente. Così come è un fenomeno frequente che i gatti, soprattutto se piccoli, siano torturati e poi uccisi. E’ accaduto in un comune della collina chivassese dove un operaio è finito nei guai con l’accusa di tortura e uccisione di animali. Nel cortile della cascina in cui vive, sono ritrovati alcuni cadaveri di gatti.

Dov'è successo?

Leggi anche

28/05/2020

Coronavirus, l’ora donata dai dipendenti Nova Coop va a sostegno della Croce Rossa piemontese

Nel mese di aprile i dipendenti di Nova Coop, la cooperativa di consumatori con 64 punti […]

leggi tutto...

28/05/2020

Coronavirus in Piemonte: anche oggi numeri incoraggianti. Un solo decesso e contagi in calo

L’Unità di Crisi della Regione Piemonte comunica che giovedì 28 maggio, i pazienti virologicamente guariti, cioè […]

leggi tutto...

28/05/2020

E’ arrivata in Piemonte “Amnèsia”, la super marijuana che fa perdere la memoria. Ed è allarme

Il variegato mercato delle sostanze stupefacenti non cessa di “sfornare” nuove droghe, sempre più potenti e […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy