Fiano: allevava in casa due cuccioli di puma. Imprenditore condannato a pagare 35mila euro

Fiano

/

08/11/2017

CONDIVIDI

La vicenda risal al 2015. L'uomo si era giustificato affermando di aver trovato i cuccioli nei pressi della sua tenuta

Aveva allevato niente di meno che due puma di origine americana nel giardino della sua tenuta “La Mandria” di Fiano: il giudice del tribunale di Ivrea Maria Claudia Colangelo ha condannato un imprenditore torinese di 34 anni a pagare 35mila di multa per detenzione di animali potenzialmente pericolosi. L’uomo fu sorpreso nel mese di aprile del 2015 a custodire in casa due cuccioli di puma, altrimenti conosciuto come il “leone americano”.

Il giudice ha parzialmente accolto la richiesta del pubblico ministero Chiara Molinari che aveva chiesto la condanna a 300mila euro di multa.

Nel corso dell’udienza l’imputato avrebbe dichiarato di aver trovato i due cuccioli di puma nei pressi della sua abitazione e li aveva presi con sé convinto di non fa nulla di male nell’allevarli.

Una spiegazione che non ha affatto convinto il giudice che lo ha condannato.

Dov'è successo?

Leggi anche

Castellamonte

/

24/11/2017

Castellamonte, in biblioteca il laboratorio creativo per trasformare in doni gli oggetti riciclati

E’ dedicato alle imminenti feste natalizie il laboratorio creativo dal titolo “Aspettando il Natale…” per bambini […]

leggi tutto...

Rivarolo Canavese

/

24/11/2017

Liceo linguistico al “Moro” di Rivarolo: è finalmente arrivato l’assenso della Città Metropolitana

L’Istituto di Istruzione Superiore “Aldo Moro” di Rivarolo Canavese potrà contare dal prossimo anno scolastico, su […]

leggi tutto...

Caselle

/

24/11/2017

La procura ha incaricato il casellese Mauro Esposito di far luce sulla tragedia di piazza San Carlo

Sarà l’architetto casellese Mauro Esposito, l’imprenditore casellese  testimone di giustizia che ha svelato la presenza della […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy