Fiano: allevava in casa due cuccioli di puma. Imprenditore condannato a pagare 35mila euro

Fiano

/

08/11/2017

CONDIVIDI

La vicenda risal al 2015. L'uomo si era giustificato affermando di aver trovato i cuccioli nei pressi della sua tenuta

Aveva allevato niente di meno che due puma di origine americana nel giardino della sua tenuta “La Mandria” di Fiano: il giudice del tribunale di Ivrea Maria Claudia Colangelo ha condannato un imprenditore torinese di 34 anni a pagare 35mila di multa per detenzione di animali potenzialmente pericolosi. L’uomo fu sorpreso nel mese di aprile del 2015 a custodire in casa due cuccioli di puma, altrimenti conosciuto come il “leone americano”.

Il giudice ha parzialmente accolto la richiesta del pubblico ministero Chiara Molinari che aveva chiesto la condanna a 300mila euro di multa.

Nel corso dell’udienza l’imputato avrebbe dichiarato di aver trovato i due cuccioli di puma nei pressi della sua abitazione e li aveva presi con sé convinto di non fa nulla di male nell’allevarli.

Una spiegazione che non ha affatto convinto il giudice che lo ha condannato.

Dov'è successo?

Leggi anche

17/01/2018

Volpiano: tornano in piazza del Municipio le arance della salute” per combattere il cancro

Si rinnova anche quest’anno il tradizionale appuntamento nelle piazze con i volontari dell’Airc, l’associazione che finanzia […]

leggi tutto...

17/01/2018

San Maurizio: automobilisti troppo veloci. Velox nelle strade per la sicurezza dei pedoni

Gli automobilisti in disciplinati (e non sono pochi) scambiano le strade per il circuito di Formula […]

leggi tutto...

17/01/2018

Il commosso addio di Rivarolo al dottor Giovanni Provenzano, ex assessore della giunta Gaetano

E’ scomparso nella giornata di oggi, mercoledì 17 gennaio, dopo una lunga lotta con la malattia […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy