Favria, pensionato muore per un malore fulminante poco aver parcheggiato l’auto sotto casa

Favria

/

20/12/2016

CONDIVIDI

L'uomo si stava avviando verso la propria abitazione, quando si è accasciato imprrovvisamente al suolo. Inutile ogni soccorso

Aveva appena parcheggiato la propria Fiat Punto e ne era appena sceso, dopo aver sbrigato alcune commissioni, quando è stato colpito da un malore fulminante che ne ha tragicamente stroncato la vita. La disgrazia ha avuto luogo in via Appino a Favria, intorno alle 11,00 di questa mattina, martedì 20 dicembre. Il pensionato di 71 anni, stava per rientrare a casa, quando all’improvviso si è accasciato a terra sotto gli occhi terrorizzati dei passanti che hanno immediatamente chiamato i soccorsi. Sul luogo del drammatico episodio sono interventi, nel volgere di pochi minuti il personale medico del 118 con due autoambulanze, gli agenti della polizia municipale e i carabinieri della stazione di Rivarolo Canavese.

I sanitari hanno tentato di tutto per rianimare l’uomo, ma ogni disperato tentativo si è rivelato vano: il cuore del pensionato aveva già cassato di battere e al medico legale non è rimasto altro da fare che constatare il decesso a causa di un infarto. La salma è stata affidata alla famiglia su disposizione dell’autorità giudiziaria. L’improvviso decesso dell’uomo, molto conosciuto in paese, ha destato sconcerto e dolore.

Dov'è successo?

Leggi anche

18/01/2018

Canavese: la società Usac Basket designata testimonial dello Sport per la città di Rivarolo

Lunedì 22 gennaio alle ore 21,00 nella sala consigliare del Comune di Rivarolo Canavese, verrà consegnato […]

leggi tutto...

18/01/2018

Taekwondo a Rivarolo Canavese: trenta ragazzi candidati all’esame per il passaggio di cintura

Con il nuovo anno ripartono le attività e le iniziative dalla Taekwondo Canavese, l’unica società che […]

leggi tutto...

18/01/2018

Cuorgnè: il Comune organizza la cerimonia di benvenuto agli 84 nuovi nati nel corso del 2017

Sabato 20 gennaio alle ore 10.30 presso la SS. Chiesa della Trinità: la cerimonia di benvenuto […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy