Favria: boato nella notte. Tre banditi fanno saltare in aria il bancomat della Sella e fuggono con il bottino

Favria

/

09/07/2016

CONDIVIDI

L'entità del furto è ancora da quantificare. Sull'episodio stanno attivamente indagando i carabinieri della Compagnia di Ivrea

Non c’è pace per la filiale della Banca Sella di Favria in via Caporal Cattaneo. La notte scorsa, intorno alle 3.30 del mattino, alcuni ignoti hanno fatto esplodere lo sportello bancomat esterno. L’episodio è accaduto mentre il paese era immerso nel sonno. I residenti nei pressi dell’edificio che ospita la filiale dell’istituto bancario sono stati svegliati di soprassalto da una fortissima deflagrazione. Spaventati hanno telefonato alle forze dell’ordine che sono accorse in forze. All’arrivo delle gazzelle della Compagnia dei carabinieri di Ivrea dei ladri non c’era nessuna traccia.

L’erogatore automatico di denaro era stato praticamente sventrato dall’esplosione e i soldi contenuti nel bancomat letteralmente volatilizzato. Un’operazione pulita e, soprattutto, rapida, compiuta con ogni probabilità da autentici professionisti del crimine. Ilo bottino è ancora da quantificare. Secondo una prima ricostruzione basta sulla testimonianza di chi si è affacciato alla finestra dopo essere stato svegliato dalla deflagrazione,  i banditi (probabilmente erano in  tre e con il volto coperto da un passamontagna per evitare di essere riconosciuti se inquadrati dalle telecamere di videosorveglianza), dopo aver svuotato il bancomat sarebbero fuggiti a folle velocità a bordo di un’Alfa Romeo Giulietta.

La stessa auto che i cittadini dell’ordine avrebbero incrociato mentre stavano giungendo sul luogo del furto. I carabinieri sono attivamente impegnati nelle indagini per identificare gli autori del furto. Non è la prima volta che il bancomat esterno della filiale della Banca Sella finisce nel mirino dei malviventi.

Dov'è successo?

Leggi anche

18/10/2019

Pont Canavese: riprendono le ricerche per risolvere il “giallo” della scomparsa di Elisa Gualandi

Svanita nel nulla: il “giallo” che circonda la scomparsa di Elisa Gualandi, 54 anni, impiegata al […]

leggi tutto...

18/10/2019

Piemonte e Canavese: 35 milioni dal ministero dell’Ambiente contro il rischio idrogeologico

Sono quasi 35 i milioni di euro assegnati dal Ministero dell’Ambiente al Piemonte per la mitigazione […]

leggi tutto...

18/10/2019

Il Canavese al Rallylegend di S. Marino: l’equipaggio Diaco-Sparvieri conquista il 3° posto di classe

Successo canavesano al Rallylegend di San Marino. L’equipaggio canavesano Diaco-Sparvieri, firmato Team Fast Drivers, ha conseguito […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy