Cuorgnè, sorpreso in casa dai carabinieri con sette fucili risultati rubati. In manette uomo di 46 anni

Cuorgnè

/

05/12/2016

CONDIVIDI

Brillante operazione degli uomini dell'Arma. L'uomo è stato dichiarato in arresto per ricettazione, detenzione illegale di armi da sparo e munizioni

E’ stato arrestato dai carabinieri della stazione di Cuorgnè e del Nucleo operativo di Ivrea con l’accusa di ricettazione e detenzione illegale di armi da fuoco e munizioni. Valter Giglieri, 46 anni, residente a Cuorgnè, è finito in manette dopo un’irruzione effettuata nella mattinata di giovedì scorso nella sua abitazione. I carabinieri erano alla ricerca di droga. L’uomo ha consegnato spontaneamente ai militari una dose di cocaina e un bilancino di precisione. Ma è nel proseguo della perquisizione che è spuntata la sorpresa: l’uomo ha consegnato ai carabinieri ben sette fucili di vario e diciassette cartucce di vario calibro che erano detenuti illegalmente in una stanza e sui quali Ghiglieri non ha saputo fornire una risposta convincente.

E non è tutto: altri sette fucili. Questa volta detenuti legalmente dall’uomo erano stati spostati dal luogo delle precedente detenzione senza che ne avesse denunciato il trasferimento alle forze dell’ordine. I carabinieri hanno successivamente accertato che i sette fucili di incerta provenienza erano stati rubati nello scorso mese di novembre a Rivarolo Canavese. Tra il materiale sequestrato figurano anche una macchina fotografica, sette orologi di marche varie (anche questi di dubbia provenienza), otto telefoni cellulari e 300 proiettili vario calibro. Valter Ghiglieri è stato condotto in caserma a Cuorgnè ed è stato dichiarato in arresto per ricettazione, detenzione illegale di armi da sparo e munizioni oltre all’omessa denuncia di trasferimento del luogo di detenzione delle armi ed è stato condotto in carcere in attesa della convalida dell’arresto che ha avuto luogo nella mattinata di sabato scorso. Dopo l’udienza di convalida il Gip del tribunale di Ivrea ha disposto per l’uomo l’arresto ai domiciliari.

Dov'è successo?

Leggi anche

Ivrea

/

23/09/2017

Sanità: mancano infermieri negli ospedali. Il Nursind proclama lo stato di agitazione

Il Nursind, il sindacato delle professioni infermieristiche proclama lo stato di agitazione e si prepara a […]

leggi tutto...

Ciriè

/

23/09/2017

Ciriè, stalker di 22 anni aggredisce per strada la ragazza che lo aveva rifiutato. In manette

Quell’avvenente ragazza turbava, da quando l’aveva incontrata, i suoi sogni: più volte Andrea G., 22 anni, […]

leggi tutto...

Cuorgnè

/

23/09/2017

Cuorgnè: la Madonna della Rivassola torna al suo posto dopo il restauro pagato dal sindaco

Aveva avuto luogo lo scorso mese di inizio agosto la spiacevole sorpresa che aveva indignato i […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy