Cuorgnè, licenziato l’operatore sanitario che aveva strappato la fede nuziale dal dito di Felicina

Cuorgnè

/

07/07/2017

CONDIVIDI

L'Asl To4 precisa che l'uomo, denunciato per rapina e ricettazione, è dipendente di un'agenzia interinale e non dell'azienda

Allontanato: ovvero è stato licenziato dall’Azienda Sanitaria To4 di Ivrea-Ciriè e Chivasso, l’operatore sanitario denunciato per rapina e ricettazione dopo aver sfilato dall’anulare di un’anziana pensionata, Felicina Cavaletto, 85 anni, di Salassa, ricoverata all’ospedale a Cuorgnè , la fede nuziale. Alle 15,00 di oggi, venerdì 7 luglio, nella chiesa parrocchiale di Salassa si sono svolti i funerali della donna. L’Asl To4 precisa ancora una volta che l’operatorio sociosanitario di 53 anni non era un dipendente dell’azienda sanitaria ma di agenzia interinale che fornisce personale ai preside ospdalieri.

La direzione generale dell’Asl ha precisato che, per tutelare la dignità della paziente oggetto del vergognoso furto e per tutelare la professionalità degli infermieri e dei medici che lavorano per l’ente sanitario, si costituirà parte civile in un eventuale processo penale. L’uomo, dopo aver letteralmente strappato l’anello dal dito della donna con una tronchesina, causandole una ferita lacero-contusa che ha richiesto una sutura, aveva venduto la fede nuziale a un “ComproOro” della città: l’oggetto prezioso è stato recuperato dai carabinieri della stazione di Cuorgnè.

Dov'è successo?

Leggi anche

Castellamonte

/

24/11/2017

Castellamonte, in biblioteca il laboratorio creativo per trasformare in doni gli oggetti riciclati

E’ dedicato alle imminenti feste natalizie il laboratorio creativo dal titolo “Aspettando il Natale…” per bambini […]

leggi tutto...

Rivarolo Canavese

/

24/11/2017

Liceo linguistico al “Moro” di Rivarolo: è finalmente arrivato l’assenso della Città Metropolitana

L’Istituto di Istruzione Superiore “Aldo Moro” di Rivarolo Canavese potrà contare dal prossimo anno scolastico, su […]

leggi tutto...

Caselle

/

24/11/2017

La procura ha incaricato il casellese Mauro Esposito di far luce sulla tragedia di piazza San Carlo

Sarà l’architetto casellese Mauro Esposito, l’imprenditore casellese  testimone di giustizia che ha svelato la presenza della […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy