Cuorgnè, dopo le proteste dei pazienti entra in servizio una task force di medici in pronto soccorso

Cuorgnè

/

01/04/2017

CONDIVIDI

La direzione generale dell'Asl To4 ha esternalizzato il servizio per incrementare il numero dei medici e degli infermieri

Il problema della carenza di personale medico in servizio nei fine settimana all’ospedale di Cuorgnè è stato finalmente risolto dalla direzione generale dell’Asl To4: da questa mattina, sabato 1° aprile è attiva una task force di medici internisti non dipendenti dell’azienda sanitaria locale che affiancherà il medico di turno. L’esternalizzazione del servizio si è resa necessaria perché non è così semplice assumere medici di ruolo nonostante le Asl di tutto il Piemonte (compresa quella canavesana) abbiano bandito i necessari concorsi.

Assicurare un maggior presidio medico nel Dipartimento di Emergenza e Accettazione nelle ore notturne e nei fine settimana ha comportato anche l’incremento del numero degli infermieri che affiancheranno i medici internisti. Lorenzo Ardissone, direttore generale dell’Asl To4 conferma che l’importante investimento economico denota come l’attenzione dell’azienda nei confronti del presidio ospedaliero di Cuorgnè, punto di riferimento sanitario per tutto l’Alto Canavese.

Adesso si attende la prossima entrata in funzione del nuovo pronto soccorso che è decisamente più funzionale di quello attuale e potrà rendere più agevole il lavoro degli operatori sanitari e l’accesso degli utenti.

Dov'è successo?

Leggi anche

15/01/2018

Dal 15 gennaio il trolley dei passeggeri Ryanair deve essere imbarcato. Scoppia la protesta

I trolley da lunedì 15 gennaio non saranno più considerati bagaglio a mano e dovranno essere […]

leggi tutto...

15/01/2018

McDonald’s apre un ristorante a Chivasso e assume 40 giovani. Già aperte le selezioni on line

McDonald’s sbarca anche a Chivasso con l’apertura di un nuovo ristorante a Chivasso: in questo particolare […]

leggi tutto...

15/01/2018

Il Ponte Preti non è a rischio crollo. La Città Metropolitana: “Va sicuramente controllato”

Nei giorni scorsi, la II Commissione Consiliare Lavori pubblici della Città metropolitana di Torino ha esaminato […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy