Cuorgnè, ex tabaccaio è grave per aver respirato monossido di carbonio. Salvato dalla moglie

Cuorgnè

/

19/01/2017

CONDIVIDI

La donna e il nipotino dormivano in un'altra stanza. La donna si è accorta che il marito stava male quando ha cercato di svegliarlo

E’ stato probabilmente intossicato dalle esalazioni di monossido di carbonio causate(forse) da una stufa malfunzionante: è stata la moglie a salvargli la vita perché dormiva in un’altra stanza. Nella sfortuna è stato fortunato Adriano Bertotti, 73 anni, ex titolare di una rivendita di tabacchi a Cuorgnè.

E’ successo alla 6,00 del mattino di giovedì 19 gennaio. La donna ha immediatamente lanciato l’allarme. Sul luogo sono tempestivamente accorsi il personale sanitario del 118 e i Vigili del fuoco. L’uomo è stato trasportato a sirene spiegate in ospedale a Torino dove è stato ricoverato in gravi condizioni.

Si è reso necessario il trattamento in camera iperbarica per evitare ulteriori compromissioni dell’apparato respiratorio. Anche la moglie e il nipotino sono stati condotti dai sanitari in pronto soccorso per essere sottoposti ad ulteriori accertamenti clinici.

Saranno i tecnici del reparto specializzato dei Vigili del fuoco ad effettuare necessari accertamenti per risalire alle cause che hanno determinato l’intossicazione.

Dov'è successo?

Leggi anche

17/01/2018

Volpiano: tornano in piazza del Municipio le arance della salute” per combattere il cancro

Si rinnova anche quest’anno il tradizionale appuntamento nelle piazze con i volontari dell’Airc, l’associazione che finanzia […]

leggi tutto...

17/01/2018

San Maurizio: automobilisti troppo veloci. Velox nelle strade per la sicurezza dei pedoni

Gli automobilisti in disciplinati (e non sono pochi) scambiano le strade per il circuito di Formula […]

leggi tutto...

17/01/2018

Il commosso addio di Rivarolo al dottor Giovanni Provenzano, ex assessore della giunta Gaetano

E’ scomparso nella giornata di oggi, mercoledì 17 gennaio, dopo una lunga lotta con la malattia […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy