Cuorgnè, ex tabaccaio è grave per aver respirato monossido di carbonio. Salvato dalla moglie

Cuorgnè

/

19/01/2017

CONDIVIDI

La donna e il nipotino dormivano in un'altra stanza. La donna si è accorta che il marito stava male quando ha cercato di svegliarlo

E’ stato probabilmente intossicato dalle esalazioni di monossido di carbonio causate(forse) da una stufa malfunzionante: è stata la moglie a salvargli la vita perché dormiva in un’altra stanza. Nella sfortuna è stato fortunato Adriano Bertotti, 73 anni, ex titolare di una rivendita di tabacchi a Cuorgnè.

E’ successo alla 6,00 del mattino di giovedì 19 gennaio. La donna ha immediatamente lanciato l’allarme. Sul luogo sono tempestivamente accorsi il personale sanitario del 118 e i Vigili del fuoco. L’uomo è stato trasportato a sirene spiegate in ospedale a Torino dove è stato ricoverato in gravi condizioni.

Si è reso necessario il trattamento in camera iperbarica per evitare ulteriori compromissioni dell’apparato respiratorio. Anche la moglie e il nipotino sono stati condotti dai sanitari in pronto soccorso per essere sottoposti ad ulteriori accertamenti clinici.

Saranno i tecnici del reparto specializzato dei Vigili del fuoco ad effettuare necessari accertamenti per risalire alle cause che hanno determinato l’intossicazione.

Dov'è successo?

Leggi anche

Castellamonte

/

24/11/2017

Castellamonte/Ozegna: violento scontro tra auto sulla provinciale. Due feriti di San Giusto e San Giorgio

Uno scontro violentissimo tra due auto ha fatto finire in ospedale entrambi i conducenti degli automezzi: […]

leggi tutto...

Cantoira

/

24/11/2017

Violento incendio a Cantoira: grazie a WhatSapp i residenti nel paese salvano il bosco

E’ grazie all’applicazione per smartphone WhatSapp che è stato possibile circoscrivere un violento incendio che avrebbe […]

leggi tutto...

24/11/2017

Albiano d’Ivrea: è deceduta l’ex professoressa Liana Montevecchi vittima di un tragico incidente stradale

Era rimasta coinvolta, nel pomeriggio di martedì, in un grave incidente stradale ad Albiano nel corso […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy