Cuorgnè: due medici di famiglia si occuperanno dei pazienti senza assistenza sanitaria

27/02/2018

CONDIVIDI

Sono due i sanitari che assisteranno i pazienti del dottor Leto che, dal 7 marzo, andrà in pensione. L'Asl spera di risolvere il problema della carenza dei medici nella prossima primavera

Sono due i medici di famiglia che hanno accettato la proposta dell’Asl T44 di aprire un ambulatorio a Cuorgnè: al dottor Danilo Grassi si aggiunge il dottor Franco Bosio.
In occasione del pensionamento del dottor Antonino Leto, medico di famiglia di Cuorgnè, a partire dal prossimo mese di marzo, l’Azienda ha richiesto ai medici di famiglia dello stesso ambito territoriale che avevano ancora disponibilità di posti di attivare un ambulatorio a Cuorgnè offrendo la disponibilità di una sede presso il poliambulatorio di piazza Gino Viano.

Per primo ha accettato il dottor Danilo Grassi, che ha ambulatori a Pont Canavese, a Ronco e a Sparone: a partire da mercoledì 7 marzo, ogni mercoledì, dalle 17,30 alle 18,30, aggiunge un ambulatorio presso il poliambulatorio di Cuorgnè.
Adesso ha accettato il dottor Franco Bosio, che ha ambulatori a Pont Canavese, Ronco, Sparone e Alpette: a partire da giovedì 1° marzo, ogni giovedì, dalle 8,30 alle 9,30, aggiunge un ambulatorio presso il poliambulatorio di Cuorgnè.

L’azienda sanitaria precisa per l’ennesima volta che, negli ultimi tre anni e mezzo, l’Asl To4 ha pubblicato per sei volte la carenza di assistenza primaria nell’ambito territoriale di Cuorgnè, ma nessun medico è stato disponibile ad assumere l’incarico. L’ultima è stata pubblicata nel secondo semestre 2017, a breve la Regione pubblicherà la graduatoria definitiva dei medici che hanno presentato domanda e individuerà l’eventuale vincitore della carenza.

E ancora, giusto per chiarezza: l’Asl è assolutamente impossibilitata ad assegnare incarichi discrezionalmente, al di fuori delle procedure definite dall’Accordo Collettivo Nazionale dei medici di famiglia.

Dov'è successo?

Leggi anche

24/01/2020

Borgaro: drammatico incidente stradale nella tangenziale di Torino. Due i feriti in ospedale

Tragedia sfiorata sulla tangenziale nord di Torino nel tratto compreso tra gli svincoli di Caselle e […]

leggi tutto...

24/01/2020

Smog: a Torino la “maglia nera”. La capitale subalpina è la più inquinata d’Italia ed è al 7° posto in Europa

La città di Torino? È al primo posto nelle città più inquinate d’Italia nel 2019 ma […]

leggi tutto...

24/01/2020

In mostra a Palazzo Lascaris i Carnevali di Ivrea, Chivasso, Borgosesia e Santhià

Anticipi di Carnevale mercoledì 22 gennaio a Palazzo Lascaris, sede del Consiglio Regionale piemontese, che ha […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy