Costrinse la figlia ad assistere ai rapporti sessuali avuti con l’amante. A processo un 57enne

Ivrea

/

17/01/2019

CONDIVIDI

Il giudice ha disposto una perizia per verificare l'attendibilità della minorenne

Avrebbe costretto la figlia ad assistere ai rapporti sessuali consumati con l’amante: a processo è finito un uomo di 57 anni di nazionalità italiana. La bambina all’epoca dei fatti aveva soltanto 12 anni. Alla sbarra è finita anche l’amante dell’uomo, una prostituta brasiliana di 35 anni. Entrambi dovranno rispndere della terribile accusa di violenza sessuale su minorenne. Pare anche che il padre abbia palpeggiato la figlia. E’ accaduto tra la fine del 2017 e l’inizio del 2018 in un comune tra il Basso Canavese e il Chivassese.

L’uomo è difeso dall’avvocato Pio Coda mentre la donna è rappresentata dal legale Stefano Bonaudo. L’udienza preliminare ha avuto luogo nella mattinata di lunedì 14 gennaio in tribunale a Ivrea davanti al giudice monocratico Stefania Cugge che ha disposto una perizia che dimostri l’attendibilità della testimonianza resa della bambina.

L’uomo e l’amante sostengono che nulla sia mai accaduto e su questo si basa la strategia difensiva dei loro avvocati.

Leggi anche

27/05/2020

Coronavirus: nel ponte del 2 giugno in Piemonte mascherine obbligatorie anche negli spazi aperti

Coronavirus: nel ponte del 2 giugno in Piemonte mascherine obbligatorie anche negli spazi aperti. Da venerdì […]

leggi tutto...

27/05/2020

Coronavirus: la Regione stanzierà 7 milioni di euro per la ripartenza del comparto artigianale

Coronavirus: la Regione stanzierà 7 milioni di euro per la ripartenza del comparto artigianale. “Giusta e […]

leggi tutto...

27/05/2020

Coronavirus: oggi nessun morto di Covid in Piemonte. Stabili i contagi. Si svuotano gli ospedali

L’Unità di Crisi della Regione Piemonte comunica che oggi, mercoledì 27 maggio i pazienti virologicamente guariti, […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy