Corio: scoperta una piantagione di marijuana in una frazione. Quattro persone in manette

Corio Canavese

/

13/07/2016

CONDIVIDI

Gli spacciatori avevano scelto un luogo appartato dove oltivare le piantine, ma non avevano fatto i conti con l'occhio vigile dei carabinieri della Compagnia di Venaria

Quella tranquilla frazione di Corio Canavese, era il luogo ritenuto meno appariscente. Ed è per questa ragione che in un appezzamento di terreno nascosto alla vista, avevano dato vita a una rigogliosa piantagione di marijuana. Ma il gruppetto di “coltivatori” albanesi e italiani non aveva fatto i conti con l’attività investigativa compiuta dai carabinieri della Compagnia di Venaria che, su quella piantagione illegale, avevano buttato l’occhio da un pezzo, attendendo il momento favorevole per far scattare le manette ai polsi delle persone coinvolte.

L’occasione si è presentata nei giorni scorso e, nel corso di una rapida operazione, i carabinieri hanno arrestato con l’accusa di detenzione e produzione di droga Albert Doka, 41 anni, di origine albanese, senza fissa dimora, Ermand Baho, 31 anni, residente a Milano e Mario Prisco, italiano di 58 anni, un disoccupato residente a Torino. Al termine del blitz gli uomini dell’Arma hanno sequestrato in quella piantagione situata in località Case Poeta di Corio, ben 744 piante di marijuana oltre a tutta l’attrezzatura che serviva per la tranciatura e la il confezionamento delle dosi di sostanza stupefacente.

E non è tutto; i tre arrestati sono anche stati denunciati per furto di energia elettrica dato che per alimentare il sofisticato impianto di irrigazione si allacciati abusivamente ad un contatore privato. Ears Isella, 39 anni, residente a Novara, Il quarto membro della banda era stati arrestato qualche giorno prima. Si tratta di un rapinatore già noto alle forze dell’ordine che può vantare un lungo curriculum giudiziario.

Dov'è successo?

Leggi anche

19/10/2019

Tragico incidente stradale sull’ex statale 460 tra Leinì e Lombardore: due morti e quattro feriti

Due morti e quattro feriti: è il tragico bilancio di un terribile incidente stradale che ha […]

leggi tutto...

19/10/2019

Ivrea, detenuto 35enne tenta di impiccarsi in cella. Salvato in extremis dalla polizia penitenziaria

Un detenuto italiano di origini sudafricane, 35enne, in carcere per omicidio, condannato all’ergastolo (ergastolo), mentre si […]

leggi tutto...

19/10/2019

Il presidente della Regione Alberto Cirio visita le eccellenze imprenditoriali del territorio canavesano

Il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio si è recato nella mattinata di giovedì 17 ottobre […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy