Colleretto Giacosa: guidava l’auto in stato ebbrezza e in possesso di droga. Denunciato un 52enne italiano

Colleretto Giacosa

/

06/12/2017

CONDIVIDI

Dall'inizio dell'anno sono 140 gli automobilisti denunciati per ubriachezza ai quali è stata ritirata la patente di guida

I carabinieri del Nucleo Radiomobile di Ivrea hanno denunciato in stato di libertà alla Procura di Ivrea un 52enne italiano di Colleretto Giacosa, già noto alle forze dell’ordine. L’uomo, martedì notte, è stato controllato alla guida della sua autovettura sulla strada provinciale 222, a Colleretto Giacosa.

Sottoposto ad accertamento con etilometro, ha evidenziato un tasso alcolemico tre volte e mezzo superiore al limite consentito.

Sottoposto a perquisizione, l’uomo è stato trovato in possesso di 39 grammi di hashish. La sua patente di guida è stata ritirata e nei suoi confronti è scattata una denuncia in stato di libertà per guida in stato di ebbrezza ed una segnalazione amministrativa alla Prefettura di Torino per uso personale di sostanze stupefacenti.

La sostanza stupefacente rinvenuta è stata sottoposta a sequestro.

Dall’inizio dell’anno i carabinieri della Compagnia di Ivrea, nel corso dei controlli svolti sulle strade del Canavese, hanno ritirato 140 patenti ad altrettanti conducenti sorpresi a guidare in stato di ebbrezza.

Dov'è successo?

Leggi anche

San Giorgio Canavese

/

11/12/2017

San Giorgio: nove bambini intossicati a scuola dal monossido di carbonio. Inchiesta della procura

Il monossido di carbonio si sarebbe diffuso nella palestra della scuola elementare “Carlo Ignazio Giulio” di […]

leggi tutto...

Cuorgnè

/

11/12/2017

Cuorgnè, regalo di Natale del Comune ai cittadini: da aprile per parcheggiare in centro si pagherà

Amara sorpresa per gli automobilisti a Cuorgnè: a partirte dalla prossima primavera per parcheggiare in centro […]

leggi tutto...

San Francesco al Campo

/

10/12/2017

San Francesco al Campo: ritrovate vuote le casseforti rubate che contenevano le pistole della polizia locale

Le ricerche dei carabinieri hanno dato i loro frutti: le due casseforti blindate che nei giorni […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy