Ciriè: i ladri penetrano per la seconda volta in tre mesi nel bar dell’ospedale e fuggono con 5 mila euro

24/03/2018

CONDIVIDI

A Natale ignoti si erano impadroniti della cassaforte contenente 10mila euro. Si ipotizza che, ad agire, sia la medesima banda

E due: per seconda volta i ladri si introducono di notte nel bar interno dell’ospedale di Ciriè che si trova in via Battitore, al piano rialzato del presidio sanitario a fianco dell’ingresso principale. I malviventi sono fuggiti indisturbati con la cassaforte del locale contenente un bottino di 5 mila euro. Un “colpo” fotocopia di quello che ha avuto luogo nel Natale scorso: in quell’occasione i ladri si erano impadroniti di circa 10mila euro. Le modalità del furto farebbero pensare che, ad agire, siano stati i membri di una stessa banda.

E’ alquanto singolare che i due furti si siano verificati in un luogo che dovrebbe essere presidiato. Sul furto stanno indagando i carabinieri della tenenza di Ciriè: stando a una prima ricostruzione della dinamica, i ladri avrebbero usato una scala a pioli per entrare nel bar da una finestra che si affaccia all’esterno della struttura che, tra l’altro, non è protetta da un sistema di allarme.

Alcune settimane or sono la direzione generale dell’Asl T04 aveva preannunciato l’adozione di nuove e severe misure di sicurezza. A giudicare dai risultati…

Dov'è successo?

Leggi anche

22/10/2019

Infermieri, il NurSind incontra l’assessore regionale Icardi: “Personale a livelli minimi”

Incontro positivo e costruttivo quello che si è svolto martedì 22 ottobre tra i rappresentanti del […]

leggi tutto...

22/10/2019

La Filarmonica Rivarolese in concerto a Salussola diretta, per la prima volta, dal maestro Berrino

La Filarmonica Rivarolese, diretta dal maestro Lucas Berrino, si esibirà in concerto a Salussola domenica 27 […]

leggi tutto...

22/10/2019

Alpette: pensionato 82enne scivola e cade in un dirupo. E’ grave alle Molinette di Torino

È caduto in un dirupo mentre stava camminando, con ogni probabilità, lungo un sentiero. A salvarlo […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy