Ciriè: grazie al Naaa le culle dismesse del nido dell’ospedale vanno in Polonia e Bulgaria

Ciriè

/

06/02/2016

CONDIVIDI

L'Asl To4 ha attivamente collaborato con il Network attivo nel campo dell'adozione e cooperazione internazionale

Che fine fanno le culle dismesse dal nido dell’ospedale di Ciriè? Di certo non finiscono in discarica, ma vengono donate al Naaa, acronico del Network Aiuto Assistenza Accoglienza, un sodalizio fondato nel lontano 1993 attivo nel campo dell’adozione e della cooperazione internazionale. Sono quattordici le culle che sono state consegnate nei giorni scorsi all’associazione. Per l’occasione era presente il responsabile della direzione della direzione del presidio ospedaliero di Ciriè e Lanzo, del direttore della struttura complessa di Pediatria-Nido e del direttore della struttura complessa di Ostetricia e Ginecologia.

La destinazione delle culle dismesse è stata già decisa: andranno all’istituto di Grudziaz in Polonia e al reparto di Neonatologia e Maternità dell’ospedale di Veliko Tarnovo, in Bulgaria. Maria Teresa Maccanti, presidente del Naaa ha ringraziato i vertici dell’Asl To4 di Ivrea, Ciriè e Chivasso, per la disponibilità e la collaborazione dimostrata nei confronti dell’associazione solidale. I numeri testimoniano, se ve ne fosse bisogno, quanto sia preziosa l’attività del Network: dalla fondazione ad oggi, ossia in 23 anni di attività, sono oltre 2.300 i minori che hanno trovato una nuova famiglia grazie ai volontari ciriacesi.

Dov'è successo?

Leggi anche

28/05/2020

Previsioni meteo: l’anticiclone esaurisce il suo effetto. E il week-end porterà la pioggia

Queste le previsioni del tempo elaborate dal centrometeoitaliano.it Ultimi sprazzi di bel tempo nelle prossime ore […]

leggi tutto...

27/05/2020

Coronavirus: nel ponte del 2 giugno in Piemonte mascherine obbligatorie anche negli spazi aperti

Coronavirus: nel ponte del 2 giugno in Piemonte mascherine obbligatorie anche negli spazi aperti. Da venerdì […]

leggi tutto...

27/05/2020

Coronavirus: la Regione stanzierà 7 milioni di euro per la ripartenza del comparto artigianale

Coronavirus: la Regione stanzierà 7 milioni di euro per la ripartenza del comparto artigianale. “Giusta e […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy