Ciconio: la “banda dei videopoker” colpisce ancora. Depredato il bar del paese

Ciconio

/

11/05/2016

CONDIVIDI

Si allunga l'elenco dei comuni oggetto delle scorribande notturne dei malviventi. Indagano i carabinieri di Agliè

La “banda dei videopoker” ha colpito ancora. E ancora una volta ha agito indisturbata. Dopo Valperga, Colleretto Castelnuovo e San Giusto Canavese, questa volta è toccato al bar di Ciconio Canavese. Si allunga l’elenco dei locali pubblici depredati da malviventi che agiscono di notte, con rapidità e a colpo sicuro. Denari facili quelli fatti con il furto delle macchinette dei videopoker e che comportano pochi rischi.

I ladri hanno agito con le medesime modalità del “colpo” compiuto due notti fa a San Giusto Canavese ai danni del bar situato nella via centrale del paese. In questa occasione i malviventi hanno anche portato via anche il registratore di cassa. Il bottino ammonterebbe a qualche migliaio di euro. Sull’ennesimo episodio criminale stanno attualmente indagando i carabinieri della stazione di Agliè. Il dubbio che a eseguire i furti sia la stessa “gang” che ha agito in altri comuni dell’Alto Canavese si rivelando una certezza.

Fabrizio Ferrarese, sindaco del comune di Ciconio ha dichiarato di essere disponibile a valutare l’ipotesi di installare un sistema di videosorveglianza nel centro storico a tutela delle abitazioni e degli esercizi commerciali.

Dov'è successo?

Leggi anche

17/01/2020

Banchette: cade nel vuoto dal balcone al terzo piano. Ragazza di 25 anni grave al Cto di Torino

È caduta dal terzo piano ed è ricoverata in gravi condizioni al Cto di Torino. Protagonista […]

leggi tutto...

17/01/2020

Rivarolo, il sindaco Alberto Rostagno ha scelto: Michele Nastro è il quinto assessore in Giunta

Il sindaco di Rivarolo Canavese Alberto Rostagno ha sciolto il nodo gordiano del quinto assessore: l’ex […]

leggi tutto...

17/01/2020

Ivrea: detenuto colpito da legionella è grave in ospedale. Controlli sanitari dell’Asl nel carcere

Ivrea: detenuto 50enne colpito da legionella è grave in ospedale. Controlli sanitari nel carcere. È ricoverato […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy