Ciriacese: troppi operai arrestati per spaccio. Azienda costretta a rivedere turni di lavoro

Ciriacese

/

21/06/2019

CONDIVIDI

Cresce il numero di persone incensurate che al di fuori del lavoro si dedicano al più remunerativo impegno dello spaccio di droga. Un fenomeno che nel territorio di Ciriè è decisamente diffuso

E’ in crescita il numero dei dipendenti incensurati di aziende che scelgono di diventare pusher e spacciare droga nel tempo libero: un moro più che remunerativo di sbarcare il lunario senza troppa fatica. Il fenomeno investa in particolare modo il Ciriacese. I carabinieri hanno compiuto grandi passi in avantro nel contrasto allo spazzio di droga e sempre più spresso arrestano gli spacciatori part-time. Un esempio per tutti per farsi un’idea della dimensione e dei rivolti causati del fenomeno legato all’illegalità: nei pressi di Ciriè un’azienda si trova in difficoltà nell’organizzare i turni di lavoro perchè i carabinieri hanno arrestato, nell’arco di poche settimane, quattro dipendenti.

Persone normali, senza nessun specifico precedente giudiziario. Persone che hanno scelto di imboccare la strada dell’illegalità per poter disporre di denaro in più per potersi togliere gli sfizi o soddisfare le proprie passioni. Un caso emblematico: un giovane 29enne di Ciriè stato fermato nei giorni scorsi dai carabinieri del nucleo radiomobile di Venaria mentre stava viaggiando a bordo di un ciclomotore Piaggio nel sottosella del quale è stato rinvenuto oltre mezzo chilogrammo di marijuana.

Ai militari l’operaio ha confessato di essere diventato uno spacciatore per avere il denaro occorrente per togliersi alcuni sfizi.

In una successiva perquisizione domiciliare i carabinieri al comando del capitano Giacomo Moschella hanno trovato un altro chilo di marijuana, 415 grammi di hashish, 33 grammi di cocaina, 1.500 euro in contanti oltre al materiale per il confezionamento delle dosi, due bilancini di precisione e tre telefoni cellulari.

Leggi anche

06/12/2019

Scarmagno: un Tir e un’auto coinvolti in un tremendo schianto sull’A5. Ferito 19enne di Ivrea

Un’auto completamente distrutta e un ferito: è il drammatico bilancio di in grave incidente stradale che […]

leggi tutto...

06/12/2019

Alle Officine H di Ivrea l’Asl T04 ospita il convegno annuale dei neurologi ospedalieri del Nord Italia

L’Asl T04 ospita il Convegno annuale tri-regionale (Piemonte, Liguria, Valle d’Aosta) della Società Italiana di Neurologia […]

leggi tutto...

06/12/2019

Montestrutto: la pittoresca frazione di Settimo Vittone si trasforma in un grande presepe a cielo aperto

Nove anni fa due appassionati hanno iniziato a fare presepi artigianali nelle proprie cantine, tutte rigorosamente […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy