Castello di Masino: intesa tra il FAI e il Consorzio turistico Valli del Canavese per incentivare l’economia

02/04/2018

CONDIVIDI

Accordo per valorizzare le meraviglie architettoniche e paesaggistiche del territorio e contribuire al rilancio del turismo locale

Un inedito connubio tra il FAI (Fondo Ambientale Italiano) e il consorzio turistico Valli del Canavese per valorizzare le meraviglie architettoniche e paesaggistiche del territorio e contribuire al rilancio dell’economia legata al turismo. L’accordo siglato tra le due organizzazioni è stato presentato ufficialmente lo scorso giovedì nella suggestiva cornice del castello di Masino. Nel corso dell’evento ha avuto luogo la presentazione del nutrito calendario degli eventi programmati e la visita guidata dell’antico maniero.

Nel sito del FAI sono stati inseriti i recapiti delle aziende, degli alberghi: in questo modo i clienti potranno usufruire di una significativa riduzione del biglietto d’ingresso.

“Si tratta di un’occasione per promuovere il territorio e per far sì che il castello, con i suoi 80.000 visitatori annui, sia sempre più motore di sviluppo e di promozione per il Canavese. Materiale del consorzio sarà presente in castello per tutta la stagione per incentivare i visitatori a scoprire il Canavese, le sue bellezze ed i suoi sapori – hanno spiegato Francesco Reale e il direttore del consorzio Valli del Canavese Franco Ferrero -. Da sempre i prodotti e le realtà del territorio sono presenti nelle manifestazioni del Castello di Masino e, grazie all’accordo con il Consorzio, desideriamo creare occasioni per i visitatori di trascorrere del tempo libero in Canavese pernottando o gustando i prodotti locali. Allo stesso tempo, i soci del consorzio promuoveranno le visite al castello, che grazie alla sua posizione e alla vicinanza con il casello autostradale, è il punto perfetto per iniziare un tour del nostro territorio tra storia, sport ed enogastronomia”.

Dov'è successo?

Leggi anche

17/08/2019

Vestignè: esce dal cortile va in strada e viene travolto da un’auto. Bimbo di 5 anni grave in ospedale

Travolto da una Fiat Punto mentre si trovava sulla strada: un bambino di cinque anni di […]

leggi tutto...

17/08/2019

La vergogna del “Ponte Preti”: dopo tante promesse di interventi tutto è come prima

E’ trascorso un anno da quando il senatore castellamontese Eugenio Bozzello indisse una raccolta di firme […]

leggi tutto...

17/08/2019

Scatta l’allarme al canile di Caluso per sedici cani ammalati di leptospirosi. Due sono deceduti

Tra i 32 cani provenienti da un’azienda agricola della Val di Chy, alcuni erano affetti da […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy