Castellamonte: licenziato perchè ammalato di Parkinson, Minutiello riassunto da Teknoservice

Castellamonte

/

19/11/2018

CONDIVIDI

L'azienda aveva annunciato ricorso in seguito alla sentenza di reintegro pronunciata dal giudice del lavoro

Dalla mattina di domani, martedì 20 novembre, Franco Minutiello, 60 anni, affetto dal morbo di Parkinson, riprenderà il lavoro alla Teknoservice, l’azienda che un anno e mezzo fa lo aveva licenziato. Lo scorso mese di luglio il giudice del lavoro del tribunale di Ivrea aveva disposto il reintegro dell’ex dipendente ma l’azienda, che ha in appalto la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti nei comuni che facevano parte dell’ex consorzio Asa aveva preannunciato ricorso.

Inaspettatamente le cose per Franco Minutiello hanno iniziato ad andare per il giusto verso: Teknoservice ha rinunciato al ricorso e ha riassunto l’ex dipendente in qualità di addetto alla reception nella sede  castellamontese di strada del Ghiaro.

Una mansione più che compatibile con le sue condizioni di lavoro. In passato Minutiello che svolgeva le mansioni di netturbino aveva rifiutato proposte avanzate dall’azienda che non fossero diverse da quelle di un’assunzione.

Alla fine, con lo stesso coraggio con il quale affronta la sua malattia, ha affrontato e vinto la sua battaglia per il lavoro e per la riconquista della propria dignità di uomo.

Dov'è successo?

Leggi anche

17/11/2019

Maltempo in Canavese: nelle Valli di Lanzo e in Valle Orco ancora case senza elettricità

“Ritengo gravissimo che l’energia elettrica nelle valli alpine e appenniniche, in particolare in diverse zone delle […]

leggi tutto...

17/11/2019

Oglianico: uno speciale albero di Natale realizzato con lana e uncinetto per aiutare chi è in difficoltà

Un albero di Natale fuori dai canoni classici, cucito con ago, filo, uncinetto e lana. Un’opera […]

leggi tutto...

17/11/2019

Levone: padre, madre e figlio 16enne spacciavano droga in casa. Due denunce e un arresto

Attività di contrasto dei carabinieri contro la criminalità diffusa nella provincia di Torino. 3 arresti e […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy