Caselle, tenta di introdurre in Italia farmaci pericolosi. Denunciato passeggero cinese

Caselle

/

14/11/2015

CONDIVIDI

L'uomo, un cinquantenne proveniente da Shanghai, è stato denunciato a piede libero. Rischia fino a un anno di reclusione

Il viaggiatore, 50 anni, di nazionalità cinese, aveva l’aspetto di un distinto uomo d’affari. Ma l’apparenza non ha ingannato gli agenti della Guardia di Finanza e i funzionari dell’Agenzia delle Dogane, in servizio all’aeroporto “Sandro Pertini” di Torino. L’uomo, partito da Shanghai e transitato da Parigi, ha tentato di introdurre in territorio italiano farmaci contenenti sostanze potenzialmente nocive per la salute. Giunto nella sala arrivi, aveva evitato di ritirare il proprio bagaglio stivato nell’aereo per evitare i controlli. I finanzieri si sono insospettiti hanno iniziato a tenere d’occhio il passeggero che, soltanto in un secondo momento si è recato presso l’ufficio del bagaglio smarrito per recuperare il bagaglio abbandonato appena sceso dall’aereo. Soltanto allora gli agenti lo hanno invitato ad aprire le valigie per controllarne il contenuto.

Mimetizzati nella valigia e tra i capi di vestiario sono stati rinvenuti 4mila 754 prodotti farmaceutici contenenti lidocaide, hydrochloride, bhyfrochioride e altri eccipienti. Farmaci che, se assunti senza prescrizione medica, possono provocare gravi danni all’organismo. Dopo il sequestro, i finanzieri della Tenenza aeroportuale di Caselle hanno denunciato a piede libero il passeggero cinese che rischia una condanna da sei mesi a un anno di reclusione e l’ammenda da 10mila a 100mila euro.

L’operazione svolta rientra nel contesto più generalizzato di prevenzione e contrasto caratterizzata dall’avvio dell’operazione denominata “Health Hazaed 2” che ha consentito di intercettare nello scalo torinese oltre 10mila prodotti farmaceutici potenzialmente pericolosi per la salute e denunciare 17 passeggeri. L’azione di contrasto continua.

Dov'è successo?

Leggi anche

20/01/2018

Chivasso: raccolta di firme per impedire la chiusura dei reparti dell’ospedale a favore di Ivrea e Ciriè

E’ iniziata nella mattinata di sabato 20 gennaio una raccolta di firme riguardante la piena operatività […]

leggi tutto...

20/01/2018

Ivrea, la Lega Nord chiede che il Comune aderisca al Comitato promotore sul referendum autonomista

I consiglieri di Forza Italia, Tommaso Gilardini e Diego Borla, hanno presentato una mozione per chiedere […]

leggi tutto...

20/01/2018

Ivrea/Pavone: ritornano gl’incendi boschivi e torna la paura. Pompieri e volontari Aib al lavoro

Riprendono gl’incendi boschivi e in Canavese torna la paura: ad andare fuoco è stata una vasta […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy