Canavese, tempi duri per le “lucciole”. Giro di vite anti-prostituzione dei carabinieri

Lusigliè

/

17/03/2017

CONDIVIDI

Quattro le nigeriane denunciate e due sono finite in questura per l'espulsione. I controlli proseguono

Proseguono i controlli dei carabinieri della Compagnia di Ivrea per il contrasto dell’immigrazione irregolare e della prostituzione su alcune strade provinciali che interessano i comuni di San Giorgio Canavese, Montalenghe, Cuceglio, San Giusto Canavese e Lusigliè. Nel corso dei controlli – gli ultimi svolti ieri – sono state fermate per l’identificazione cinque meretrici nigeriane. Nei confronti di quattro di esse è scattata una denuncia in stato di libertà per false dichiarazioni sull’identità personale poiché avevano fornito ai militari false indicazioni sulla propria identità.

Due prostitute, risultate irregolari sul territorio nazionale, sono state accompagnate presso la Questura di Torino per gli adempimenti finalizzati all’espulsione dal territorio nazionale. Da dicembre ad oggi i carabinieri della Compagnia di Ivrea hanno bloccato ed identificato complessivamente trenta donne nigeriane dedite al meretricio sulle strade del Canavese, undici delle quali sono risultate irregolari sul territorio nazionale.

I controlli proseguiranno anche nelle prossime settimane.

Dov'è successo?

Leggi anche

16/10/2018

Cuorgnè: domenica 21 ottobre “Gran Castagnata” e “Passerella Cinofila” in piazza Martiri

Con l’arrivo dell’Autunno tornano in Canavese le tradizionali “Castagnate”: domenica 21 ottobre sarà la volta di […]

leggi tutto...

Canavese

/

16/10/2018

Trapianto di polmoni a cuore fermo al “Maria Vittoria”. Il donatore è un 40enne canavesano

Primato all’ospedale Maria Vittoria di Torino: l’équipe chirugica diretta dal professor Emilpaolo Manno ha eseguito, oggi, […]

leggi tutto...

Chivasso

/

16/10/2018

Chivasso: dopo quattro anni riapre nel 2019 la sede Inps. Il sindaco Castello: “Stop ai disagi”

Nel 2015, la notizia della chiusura della sede Inps di via Demetrio Cosola a Chivasso, fu […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy