Brosso, parapendista di Aosta precipita a 1.300 metri di quota. Soccorsi in difficoltà. L’uomo è grave al Cto

26/04/2018

CONDIVIDI

La presenza di numerosi parapendisti in discesa ha creato problemi ai piloti dell'elisoccorso

Lo sport che si trasforma in dramma e quella che doveva essere una giornata spensierata trascorsa all’insegna del divertimento e della passione, termina al Cto di Torino: è accaduto nella mattinata di ieri, mercoledì 25 aprile nel terrorio del comunedi Brosso. Un parapendista 41enne residente ad Aosta è stato ricoverato in gravi condizioni in ospedale in seguito dopo essere precipitato al suolo. L’incidente ha avuto luogo nei pressi della zona denominata Cavallaria in una zona impervia a circa 1.300 metri di quota.

Tra l’altro i soccorsi sono stati in parte ostacolati dalla presenza di numerosi parapendisti in discesa che hanno costretto i piloti dell’eliambulanza a compiere lunghe e difficooltose manovre per evitare di provicare altri incidenti. Preso atto del problema la centrale operativa del soccorso alpino che ha ha inviato sul posto una squadra proveniente da Ivrea. In ogni caso il parapendista ferito è stato soccorso e trasportato d’urgenza al Cto dove è stato ricoverato in gravi condizioni. I medici si sono riservata la prognosi.

Dov'è successo?

Leggi anche

Ciriè

/

19/02/2019

Ginecologia a Ciriè: il sabato appuntamento con l’iniziativa dell’Asl T04 “Le donne incontrano le ostetriche”

L’Asl T04 organizza il ciclo di appuntamenti gratuiti “Le donne incontrano le ostetriche”, che si svolgeranno […]

leggi tutto...

Belmonte

/

19/02/2019

Spettacoli teatrali e conferenze per tenere viva l’attenzione dei canavesani sul futuro del Sacro Monte di Belmonte

Tante iniziative per tenere desta l’attenzione dei canavesani e delle istituzioni locali sul Santuario di Belmone, […]

leggi tutto...

Castellamonte

/

18/02/2019

Castellamonte: sulle scuole è scontro al vetriolo tra il sindaco Mazza e il dirigente Morgando

E’ polemica al vetriolo tra il dirigente delle scuole castellamontesi Federico Morgando e l’Amministrazione comunale. Il […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy