BASKET: Il diciottene David Okeke della Fiat Torino convocato nella Nazionale Under 20

Torino

/

04/04/2017

CONDIVIDI

E' giovanissimo ma il giocatore ha le idee chiare: “Dovremo lottare a tutti i costi per i due punti, fondamentali per la rincorsa playoff dopo la sconfitta di domenica scorsa. Troveremo, nel Caserta, una squadra che non sta vivendo un gran momento ma vorrà fare bella figura davanti al proprio pubblico"

Soddisfazione. Molta. E’ ciò che esprime con timido orgoglio, tipico del suo essere diciottenne ma al contempo consapevole del proprio potenziale, David Okeke della Fiat Torino, quando parla della recentissima e prima convocazione al raduno del 10-11 aprile prossimi della nazionale italiana under 20: “Era uno dei miei obiettivi di stagione e l’ho raggiunto. Quasi non ci speravo più ed invece è arrivata, sul classico filo di lana – spiega -. Anche per questo ancora più gradita e motivante. Ho lavorato e sto lavorando tanto per crescere e segnali come questo sono importanti”.

La prima persona a informare il giovane giocatore è stato il Team Manager della Fiat TorinoMarco De Benedetto, anch’egli visibilmente contento per la notizia. Sono 17 in totale i convocati, di cui 10 classe 1998, Okeke compreso.
Una chiamata arrivata anche in seguito alle tue ultime positive apparizioni nella massima serie con i colori gialloblù. David ne è perfettamente consapevole: “Il fatto di aver potuto aumentare il minutaggio in ragione dei diversi infortuni patiti dai miei compagni nell’ultimo periodo – afferma  Okeke – ha certo contribuito. Così i primi punti messi a segno e l’essere riuscito a dimostrare di poter dare una mano alla squadra e ai più esperti. Ringrazio tutti coloro che mi sostengono quotidianamente facendomi crescere, come atleta e come persona”.

E poi c’è da considerare il fatto che l’atteggiamento dei colleghi di squadra è cambiato nei confronti di David che sottolinea che siano sempre prodighi di consigli: “Mi spiegano come comportarmi e cosa fare in campo – rimarca -. Ora però lo fanno con un approccio diverso, facendomi sentire parte integrante del gruppo. E’ una nuova e bella sensazione”.

Anche con il nuovo arrivato, l’uomo dell’NBA Ryan Hollins, il giovanissimo giocatore ha  subito instaurato un bel rapporto. David Okeke considera Ryan come un grande motivatore, sia durante gli allenamenti che le partite. “Ha saputo inserirsi in fretta nella nostra famiglia e io so che rappresenta una fonte di sapere, cestistico e non, di grande valore. Cercherò di “sfruttarlo” al massimo perché non capita tutti i giorni di avere a fianco un atleta che ha giocato oltre 500 partite nel grande basket, vestendo maglie storiche. Completa una lista di eccellenti giocatori con i quali posso confrontarmi quotidianamente”.

Il giovane conosce bene gli altri colleghi convocati in nazionale under 20?: “Quasi tutti, per averli incontrati sul campo o in occasione di altre presenze nelle diverse selezioni giovanili. Sarà un’occasione per ritrovarli”.

David li raggiungerà a Roma direttamente via Caserta, sede della prossima partita della Fiat Torino: “Dovremo lottare a tutti i costi per i due punti, fondamentali per la rincorsa playoff dopo la sconfitta di domenica scorsa – conclude Okeke -. Troveremo una squadra che non sta vivendo un gran momento ma vorrà fare bella figura davanti al proprio pubblico. Siamo pronti a dare il massimo per riprendere la nostra corsa”.

Dov'è successo?

Leggi anche

Ivrea

/

23/09/2017

Sanità: mancano infermieri negli ospedali. Il Nursind proclama lo stato di agitazione

Il Nursind, il sindacato delle professioni infermieristiche proclama lo stato di agitazione e si prepara a […]

leggi tutto...

Ciriè

/

23/09/2017

Ciriè, stalker di 22 anni aggredisce per strada la ragazza che lo aveva rifiutato. In manette

Quell’avvenente ragazza turbava, da quando l’aveva incontrata, i suoi sogni: più volte Andrea G., 22 anni, […]

leggi tutto...

Cuorgnè

/

23/09/2017

Cuorgnè: la Madonna della Rivassola torna al suo posto dopo il restauro pagato dal sindaco

Aveva avuto luogo lo scorso mese di inizio agosto la spiacevole sorpresa che aveva indignato i […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy