Banchette: denunciati cinque studenti minorenni per i furti e gl’incendi alla media “Sandro Pertini”

Banchette

/

12/06/2017

CONDIVIDI

Gl'investigatori sono convinti che gli atti vandalici siano stati effettuati per evitare di continuare a frequentare la scuola

Sono in cinque, tutti minorenni e non aveano più voglia di andare a scuola: la polizia di Ivrea li ritiene responsabili dei due incendi che hanno devastato la scuola “Sandro Pertini” di Banchette e per i furti che hanno avuto luogo all’interno della struttura. Ed è per questa ragione i cinque studenti sono stati denunciati alla procura dei minori. Da quel poco che è trapelato poco dopo la chiusura delle indagini pare che gli studenti siano quattordicenni residenti a Banchette. Gli incendi sono stati appiccati il marzo e il 25 maggio scorsi e hanno danneggiato la presidenza, la segreteria e alcune aule scolastiche del plesso.

I giovanissimi piromani e vandali non si sono limitati a appiccare le fiamme ma hanno manomesso distributori di bevande e snack per impossessarsi delle monete. Non pachi i cinque ragazzi hanno trafugato anche materiale scolastico anche informatico. Gli episodi vandalici hanno comportato la sospensione delle lezioni per gli oltre trecento studenti che frequentano il plesso scolastico e che hanno dovuto frequentare altre scuole situate nei dintorni e un danno economico non indifferente alla collettività, tanto che gli abitanti di Banchette si erano mobilitati per raccogliere fondi da destinare alla ristrutturazione dei locali devastati dagli incendi.

Le motivazioni che avrebbero indotto i cinque minorenni a compiere i furti e a dare fuoco alla scuola media sarebbero da ricondurre, secondo gl’investigatori, a futili motivi e alla decisione di non concludere l’anno scolastico. Una decisione che costerà ben cara non soltanto ai ragazzi ma anche alle famiglie.

Dov'è successo?

Leggi anche

Ivrea

/

18/07/2018

Sicurezza negli eventi, modificata la circolare Gabrielli. L’Uncem: “Non basta ancora”

È stata pubblicata mercoledì 18 luglio, la Direttiva del Ministero dell’Interno, firmata dal Capo di Gabinetto, […]

leggi tutto...

Ingria

/

18/07/2018

Ivrea, accusa l’ex marito di averla stuprata e poi ritratta: “Ho mentito per non perdere mia figlia”

L’accusa è una delle più infamanti per un uomo: quella di averla violentata e picchiata. Poi, […]

leggi tutto...

18/07/2018

Colleretto Giacosa: Tobias Haas è il nuovo direttore dell’Istituto di Ricerche biomediche

Tobias Haas è il nuovo Direttore dell’Istituto di Ricerche Biomediche “Antoine Marxer” RBM SpA di Colleretto […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy