Atletica: stratosferica vittoria di Favro nel salto in lungo e di Pusceddu nel salto in alto

20/06/2018

CONDIVIDI

Tra i dieci atleti della "Canavesana" in gara allo Stadio "Guidobaldi" sono anche da segnalare il sesto posto di Lorenzo Novo nel lungo, il settimo posto di Giorgio Gueli nella marcia 10.000 ed il tredicesimo posto di Samuele Gaschino nel giavellotto. Gli atleti hanno portato a casa i tre titoli italiani ed il bronzo

Impresa storica dei portacolori dell’Azimut Atletica Canavesana ai Campionati italiani Allievi su pista a Rieti. Doppio titolo per Davide Favro nel lungo e nel triplo, titolo nel salto in alto per Lorenzo Pusceddu capace di conquistare anche il bronzo nel lungo.

Tra i dieci atleti della Canavesana in gara allo Stadio “Guidobaldi” sono da segnalare il sesto posto di Lorenzo Novo nel lungo, il settimo posto di Giorgio Gueli nella marcia 10.000 ed il tredicesimo posto di Samuele Gaschino nel giavellotto.

Gare da cardiopalma nelle pedane dei salti per i ragazzi seguiti da Marco Airale fondatore dell’Eracle Academy di Chivasso. Davide Favro nel salto in lungo ha fatto vedere tutta la sua classe e solidità mentale. Nelle qualificazioni ha esordito con un nullo prima di centrare al secondo salto la misura di 6,91 valida per l’accesso in finale.

Una finale, va detto, conquistata agevolmente anche dai compagni di squadra Pusceddu (primo con 6,94) e Novo. Nella finale a dodici Davide ha collezionato ben due nulli iniziali tanto da far temere il peggio. Ma al terzo tentativo ha piazzato una ricorsa quasi perfetta planando a 7,09 conquistando la testa della classifica. Nell’ultima sessione di salti è successo di tutto.

Dapprima Pusceddu ha siglato un clamoroso 7,06 raggiungendo il bronzo poi Kareem Hatem Mersal è atterrato a 7,09 prendendo la testa della classifica a pari merito ma con un miglior secondo salto. Ultima rincorsa per Favro da brivido con atterraggio a 7,05, misura valida per ri-sorpassare l’avversario. Applausi a tutti gli atleti per lo spettacolo prodotto e grande soddisfazione per il riscontro finale dell’Azimut che ha piazzato primo, terzo e sesto con Novo al PB. Migliorata la statistica di Ancona quando i canavesani furono primo, quarto ed ottavo.

Emozioni anche nella gara di triplo nella quale solo al quinto salto Favro ha conquistato la testa della classifica con la misura di 14,61. Nell’ultima sessione di salti ancora un miglioramento con la misura finale di 14,67. Davide Favro, primo anno della categoria Allievi ha così conquistato la sua prima doppietta ai Campionati italiani di categoria, doppietta sfuggitagli ad Ancona quando di piazzò “solamente” primo e secondo.

Perla di Lorenzo Pusceddu nella pedana del salto in alto con la conquista a sorpresa del titolo italiano dopo aver superato l’asticella a quota 1,97. Lorenzo si presentava all’appuntamento con l’ottava prestazione di 1,94 ed è stato capace di compiere la classica impresa di giornata.

I tre titoli italiani ed il bronzo hanno fatto passare in secondo piano gli altri ottimi risultati siglati dai portacolori del club bianco azzurro. Il sesto posto di Lorenzo Novo nel lungo, il settimo posto di Giorgio Gueli nella marcia ed il tredicesimo posto di Samuele Gaschino nel giavellotto. Per non parlare del dodicesimo posto della 4×100 Allievi che ha corso priva di Pusceddu in quanto impegnato nelle qualificazioni del salto in alto e del quindicesimo posto di Raffaele Leone sui 400 hs.

Risultati, Allievi, 400: 40. Giosia Rossi 52″33; 400 hs: 15. Raffaele Leone 57″52; lungo: 1. Davide Favro 7.09 (X, X, 7,09, X, 5,70, 7,05) (Q X, 6,91), 2. Kareem Hatem Mersal (VV Management ASD) 7,09, 3. Lorenzo Pusceddu 7,06 (6,74, 6,75, 6,79, 6,73, 6,89, 7,06 (Q 6,96), 6. Lorenzo Novo 6,80 (6,80, X, 6,62, 6,45, X, X) (q 6,62); alto: 1. Pusceddu 1,97 (Q 1,89); triplo: 1. Favro 14,67 (14,21, 14,47, 14,32, 14,26, 14,61, 14,67) (Q 13,89), 2. Reffo (Virtus Castenedolo) 14,50, 3. Barone (Giovani Atletica Bari) 14,50, Novo NC (X, X, X); disco: 30. Marcello Ravetta 37,19, 36. Samuele Gaschino 33,68; giavellotto: 13. Gaschino 51,50 (51,50, 49,63, X); marcia 10000: 7. Giogio Gueli 49’22″39; 4×100: 12. Canavesana (Novo, Favro, Rossi, Marco Spiezia) 43″75;

Allieve, asta: 24. Ilary Borello 2,95.

 

Dov'è successo?

Leggi anche

Castellamonte

/

22/09/2018

Licenziato perchè malato di Parkinson. L’ex senatore Eugenio Bozzello: “Canavese senza umanità”

Era stato licenziato dall’azienda per la quale lavorava perchè ammalato di Parkinson. Lui fa ricorso, si […]

leggi tutto...

Ivrea

/

22/09/2018

Voleva vedere il mare per l’ultima volta. I volontari della Croce Rossa fermano l’ambulanza in spiaggia

Desiderava tanto rivedere, forse per l’ultima volta il mare che bagna le coste della sua amata […]

leggi tutto...

Lombardore

/

22/09/2018

Lombardore: anziana di 78 anni travolta e uccisa da un’auto mentre attraversava la strada

Aveva 78 anni Giovanna Baldovino, la pensionata che è stata travolta e uccisa da un’auto mentre […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy