E’ arrivata in Piemonte “Amnèsia”, la super marijuana che fa perdere la memoria. Ed è allarme

28/05/2020

CONDIVIDI

Lo stupefacente è stato sequestrato dai carabinieri nell'abitazione di un uomo di 40 anni a Sant'Antonino di Susa

Il variegato mercato delle sostanze stupefacenti non cessa di “sfornare” nuove droghe, sempre più potenti e devastanti negli effetti. È il caso di “Amnèsia” che si rifà al titolo del celebre film diretto dal regista Gabriele Salvatores. Nella fattispecie si tratta di una variante della marijuana: con la differenza che gli effetti sono resi più potenti dalla mescolanza con il metadone. Martedì 26 maggio i carabinieri della Compagnia di Susa hanno sequestrato a Sant’Antonino un etto di questa nuova e devastante droga in possesso di un uomo di 40 anni residente nel centro abitato valsusino.

I carabinieri lo hanno fermato nel corso di uno dei controlli stradali istituiti per il contenimento del Coronavirus. Gli investigatori sospettano che si tratti un pusher incaricato di distribuire la pericolosa sostanza che crea dipendenza e pericolose amnesie (di qui il nome).

L’effetto è ottenuto dai trafficanti spruzzando metadone, eroina e altre sostanze chimiche sulle foglie di marijuana. Nel corso della perquisizione effettuata nell’abitazione dell’uomo, i carabinieri hanno rinvenuto altri otto etti di droga tra hashish e marijuana. I militari indagano attivamente per stabilire la provenienza e la destinazione della nuova droga.

Leggi anche

10/07/2020

Coronavirus in Piemonte: oggi, venerdì 10, nessun decesso. Sono 9 i pazienti in terapia intensiva

L’Unità di Crisi della Regione Piemonte comunica che alle ore 16,00 di oggi, venerdì 10 luglio, […]

leggi tutto...

10/07/2020

Dormi tre notti in Piemonte e ne paghi una: arriva il voucher vacanze della Regione. Ecco le Info

 Muove i suoi primi passi la nuova campagna regionale per la ripartenza del turismo in Piemonte: […]

leggi tutto...

10/07/2020

Lorenzo Ardissone, direttore generale dell’Asl T04 lascia l’azienda e va in pensione

Ha chiesto all’assessore regionale Luigi Icardi di poter andare in pensione dato che ha maturato i […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy