Caselle: trasportava 19 mila euro non dichiarati. Keniano fermato dal fiuto del cane Zeby

Caselle

/

17/10/2016

CONDIVIDI

Il passeggero era convinto che i cani fiutassero soltanto droga e non banconote. L'uomo ha dovuto pagare una "salata" sanzione

Un cinquantenne distinto che vestiva con eleganza e si muoveva con disinvoltura. Troppa. Tanto da chiedere gli agenti della Guardia di Finanza in servizio all’aeroporto “Sandro Pertini” con quali modalità si addestravano i cani, convinto fossero eslusivamente addestrati per “fiutare” la droga e non le banconote.

E’ stato uno di questi cani di nome Zeby a fiutare il contenuto della valigia appartenente al passeggero di origini keniane giunto a Torino dove aver fatto scalo ad Amsterdam. L’abbaiare del cane ha insospettito i finanzieri che hanno deciso, insieme ai funzionari della Dogana, di ispezionare il bagaglio a mano del passeggero.

E qui è saltata furi la sorpresa: nel corso dell’ispezione , ben nascosti tra gli indumenti, gli agenti delle Fiamme Gialle hanno trovato 19 mila euro in banconote.

L’uomo ha dovuto pagare una “salata” multa per esportazione di valuta ed è stato segnalato all’Agenzia delle Entrate affinchè sia verificata la sua posizione fiscale.

Dall’inizio del 2016 gli agenti della Guardia di Finanza ha fermato una settantina di persone che aveva cercato di contrabbandare 950 mila euro non dichiarati.

Dov'è successo?

Leggi anche

17/09/2019

Previsioni meteo: addio estate. Da mercoledì in arrivo forti temporali in Piemonte e Canavese

Queste le previsioni metereologiche di martedì 17 settembre: AL NORD Condizioni di tempo generalmente stabile al […]

leggi tutto...

16/09/2019

Ciclista di Borgaro muore mentre pedala nei campi di Ciriè. 50enne stroncato da un malore

Stava tranquillamente pedalando in sella alla sua mountain bike nelle campagne della periferia di Ciriè quando […]

leggi tutto...

16/09/2019

Valperga: all’Istituto comprensivo 3 alunni non entrano in aula. Non erano in regola con i vaccini

Prima i tre bambini di Ivrea che non hanno potuto fare il loro ingresso nella scuola […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy