Leinì, si ubriaca di sambuca e si sente male in classe. Studente 14enne rischia il coma etilico

Leinì

/

07/10/2017

CONDIVIDI

Il ragazzo aveva nascosto il liquore in due bottigliette d'acqua minerale ed è stato ricoverato in ospedale per una forte intossicazione da alcol

E’ salvo per un autentico miracolo perchè avrebbe potuto cadere in coma etilico lo studente di 14 anni che frequenta l’Istitutio scolastico “Carlo Casalegno” di Leinì. Il ragazzo ha bevuto della sambuca che aveva nascosto in due bottigliette di plastica e si è sentito male in classe.

E’ accaduto nella mattinata di venerdì 6 ottobre: insegnanti e compagni di scuola hanno immediatamente chiamato il 118 e il personale sanitario dopo aver prestato le prime cure al ragazzo lo hanno trasportato d’urgenza all’ospedale Maria Vittoria di Torino per una forte intossicazione da alcol. Un’intossicazione che avrebbe potuto causare gravi danni al suo organismo di adolescente.

Il quattrordicenne è stato tenuto sotto stretta osservazione dai medici dell’ospedale che lo hanno dimesso nella mattinata di oggi, sabato 7 ottobre. Stando a una prima e provvisoria ricostruzione effettuata dai carabinieri della locale stazione pare che lo studente abbia bevuto il forte liquore contenuto in due bottigliette di plastica d’acqua minerale. I carabinieri indagano per risalire alle cause che hanno originato il gesto.

Dov'è successo?

Leggi anche

18/10/2019

Pont Canavese: riprendono le ricerche per risolvere il “giallo” della scomparsa di Elisa Gualandi

Svanita nel nulla: il “giallo” che circonda la scomparsa di Elisa Gualandi, 54 anni, impiegata al […]

leggi tutto...

18/10/2019

Piemonte e Canavese: 35 milioni dal ministero dell’Ambiente contro il rischio idrogeologico

Sono quasi 35 i milioni di euro assegnati dal Ministero dell’Ambiente al Piemonte per la mitigazione […]

leggi tutto...

18/10/2019

Il Canavese al Rallylegend di S. Marino: l’equipaggio Diaco-Sparvieri conquista il 3° posto di classe

Successo canavesano al Rallylegend di San Marino. L’equipaggio canavesano Diaco-Sparvieri, firmato Team Fast Drivers, ha conseguito […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy