06/07/2021

Cronaca

Parco del Gran Paradiso: torna A piedi tra le nuvole. Il Nivolet raggiungibile a piedi o in navetta

CONDIVIDI

Sulla Strada Provinciale 50 del Colle del Nivolet torna come ogni anno la chiusura al traffico motorizzato nei giorni festivi di luglio e agosto, in coincidenza con l’iniziativa “A piedi tra le Nuvole” promossa dal Parco Nazionale Gran Paradiso e dalla Città Metropolitana di Torino. La strada è stata riaperta venerdì 11 giugno ed è percorribile fino ai 2612 metri del Colle del Nivolet. Nei prossimi giorni feriali la bitumatura di alcuni tratti di alta quota della S.P. 50 comporterà l’istituzione di brevi tratti a senso unico alternato o temporanee interruzioni del traffico, per consentire i lavori.

La chiusura festiva della Provinciale 50 dal chilometro 11+550 al chilometro 18+400 per tutte le categorie di veicoli a motore, dalle 9,30 alle ore 18,00 dalla diga del Serrù al Colle del Nivolet e dalle 9,30 alle 16,00 in discesa dal Colle del Nivolet al lago Serrù riguarda le domeniche 11,18 e 25 luglio, 1, 8, 15, 22 e 29 agosto.
Sono inoltre istituiti il limite di velocità di 40 km orari e il divieto di sosta permanente dal km 11+550 al km 18+400, incluse le aree con funzione di piazzole di interscambio per gli autobus-navetta nelle località Agnel e Losere.

La sosta è consentita solo ed esclusivamente nelle apposite aree adibite al parcheggio, indicate dall’apposita segnaletica nelle località Serrù, Losere, Rifugio Chivasso, Bastalon e Rifugio Savoia. Le deroghe al divieto di transito nei giorni festivi riguardano i mezzi agricoli destinati alle attività agro-silvo pastorali, alle opere idraulico-forestali, alle operazioni di pronto soccorso, vigilanza forestale, antincendio e di pubblica sicurezza, i mezzi utilizzati per il servizio pubblico e i veicoli a motore ad uso di personale dipendente delle attività commerciali e impegnati nelle manifestazioni previste, i veicoli per il trasporto collettivo di persone e quelli muniti di apposito contrassegno “invalidi”.

“A PIEDI TRA LE NUVOLE” DIVENTA MAGGIORENNE

Per il Parco Nazionale Gran Paradiso, che si appresta a celebrare il proprio centenario, l’iniziativa “A piedi tra le nuvole” diventa “maggiorenne”: sono infatti passati 18 anni dalla nascita del progetto di mobilità sostenibile nato per favorire gli spostamenti a piedi, in bici o navetta al Colle del Nivolet, regolamentando il traffico automobilistico privato lungo gli ultimi 6 chilometri della Provinciale 50 nelle domeniche estive. “A piedi tra le nuvole” è un’occasione importante e unica di vivere e conoscere il territorio del Parco nel rispetto dell’ambiente e con la possibilità di godere dei suoi percorsi in modi diversi.

Dopo aver lasciato il proprio mezzo al parcheggio del Lago Serrù, che da quest’anno è a pagamento con tariffa giornaliera di 5 euro per la sosta dalle 9,00 alle 18,00 si può decidere di raggiungere il Colle del Nivolet a piedi, in bicicletta o salendo in quota con le navette gestite da Gtt. Per evitare pericolosi incroci con le navette e garantire una migliore fruizione agli escursionisti e ai ciclisti, limitatamente agli stessi orari sono state inoltre eliminate le deroghe per pernottamenti e ristorazione al Rifugio Savoia.

La sosta a pagamento in località Serrù durante le domeniche di “A piedi tra le nuvole” è stata valutata dal Parco Nazionale Gran Paradiso e dall’amministrazione comunale di Ceresole Reale allo scopo di gestire con più efficacia il flusso dei veicoli, evitando di congestionare l’area del Nivolet ad alta valenza ambientale. Nei giorni prefestivi dal 17 luglio al 14 agosto con il contributo dell’Ente Parco, è potenziato il servizio di navette tra Ceresole Reale e il Colle del Nivolet predisposto dal Comune.

02/12/2021 

Cronaca

Tenta una rapina in un negozio a Rivarolo senza riuscirci. Poco dopo il bandito colpisce a Salassa

Appena venti minuti: è il tempo occorso a un malvivente e al suo complice di tentare […]

leggi tutto...

02/12/2021 

Sanità

Covid in Piemonte: boom di contagi. Superata la soglia dei 1.200 nuovi casi. Due i decessi. 606 i guariti

LA SITUAZIONE DEI CONTAGI IN PIEMONTE Alle 16,00 di oggi, giovedì 2 dicembre, l’Unità di Crisi […]

leggi tutto...

02/12/2021 

Cronaca

Chivasso: 30enne muore durante il prelievo degli ovociti. Per la clinica moldava è stato il Covid

Il suo sogno era quello di diventare mamma, ma è stato un sogno spezzato da un […]

leggi tutto...

02/12/2021 

Appuntamenti

Chivasso: il 6 gennaio 2022 ritorna l’atteso e tradizionale “Mercà d’la Tola”. Aperte le adesioni

Il prossimo 6 gennaio l’Epifania continuerà a portarsi via le festività ma a Chivasso è atteso […]

leggi tutto...

02/12/2021 

Lavoro

Piemonte, rivoluzione “Academy”. L’assessore Chiorino: “Connettiamo imprese e formazione”

“Connettere e valorizzare il sistema imprese con il sistema educativo e formativo è uno degli obiettivi […]

leggi tutto...

02/12/2021 

Cronaca

Candia: due casi positivi a scuola. L’elementare “Simonetti” chiusa per Covid fino al 6 dicembre

Chiusura precauzionale della scuola Primaria. In questa settimana le lezioni sono state svolte in modalità DAD […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy