15/11/2018

Eventi

Ingria, Agliè, Ozegna, Vico, Ronco, Rueglio, Nomaglio, Sparone, Tavagnasco e Vistrorio “comuni fioriti”

Ingria

/
CONDIVIDI

Domenica 11 novembre si è tenuta presso la Fiera Eima di Bologna la premiazione nazionale dell’edizione 2018 dei Comuni Fioriti, presieduta dal presidente di Asproflor di Chivasso Renzo Marconi. Ben 182 i Comuni partecipanti, con circa 600 persone presenti alla cerimonia di un concorso che negli anni si sta rivelando sempre di più non solo un evento basato sulla quantità dei fiori, bensì uno strumento fondamentale per rigenerare i piccolo centri e le grandi città, puntando sulla bellezza dei luoghi, sull’accoglienza, sull’aggregazione, sul miglioramento della qualità di vita e del benessere degli abitanti e dei turisti.

Una platea di Amministratori e pubblico entusiasti ha applaudito i vari enti premiati, tra cui quelli della Val Soana. Nel corso di questa edizione i Comuni della “Valle Fantastica” che hanno partecipato al Concorso sono stati raddoppiati, dal momento che si è aggiunto anche Ronco Canavese, che ha conquistato il livello di due fiori su quattro, un’ottima performance se si considera che è solo al primo anno d’iscrizione.

Il “decano” Comune di Ingria ha invece confermato il massimo livello di punteggio, ovvero il cartello dei 4 fiori, che anche quest’anno potrà essere esposto lungo il territorio comunale, con l’aggiunta del Diploma di Gran Merito e la Medaglia d’Argento europea conquistata grazie alla partecipazione alla finale di Entente Florale.

Piena soddisfazione da parte di tutta la delegazione del Comune di Ingria, giunta a Bologna con una dozzina di persone capitanata dal Sindaco Igor De Santis con i consiglieri comunali Federico Bianco Levrin e Andrea Cane.

Il primo cittadino intervenendo sul palco ha ringraziato tutti gli organizzatori e passato il testimone ai Comuni candidati per il 2019 alla “Champions League dei Comuni Fioriti”, ovvero Molveno e Fai della Paganella, entrambi del Trentino; infine saranno Spello (PG) e Usseaux (TO) a rappresentare la nostra nazione al concorso mondiale “Communities in Bloom”.

Ingria chiude in questo modo un anno di altissima mediaticità e successi ottenuti anche a livello europeo, che può essere considerata una vittoria di tutti i piccoli comuni in generale: ennesima riprova del fatto che anche un ente di poche decine di residenti, se amministrato con ordine e coerenza, può rappresentare un esempio di ripresa economico-sociale anche per i territori più popolati, senza che ci debba essere per forza sempre quella spinta verso unioni o fusioni, che molto spesso arriva su input degli enti maggiori, ma che nella maggior parte dei casi significherebbe la perdita irrecuperabile di tutto quel patrimonio di cultura e tradizioni che compongono la nostra Penisola e il Piemonte in particolare.

Dov'è successo?

17/04/2021 

Sanità

Covid-19: accordo della Regione Piemonte con i farmacisti per i vaccini Pzifer e Moderna

Regione Piemonte, Federfarma e Assofarm hanno definito il percorso che consentirà ai farmacisti di somministrare anche […]

leggi tutto...

17/04/2021 

Sanità

Covid in Piemonte: oggi 865 nuovi casi e 25 decessi. 1.809 i pazienti guariti rispetto a ieri

LA SITUAZIONE DEI CONTAGI IN PIEMONTE Alle ore 17,00 di oggi, sabato 17 aprile, l’Unità di […]

leggi tutto...

17/04/2021 

Cronaca

Rivarolo: lo straziante saluto della città ai coniugi Dighera. Domani 18 aprile è lutto cittadino

Rivarolo Canavese si è fermata, nel primo pomeriggio di oggi, sabato 17 aprile, per tributare l’ultimo […]

leggi tutto...

17/04/2021 

Cronaca

Pensionato di Corio esce di strada con l’auto, si schianta contro un albero e finisce in ospedale

Un pensionato settantenne è stato ricoverato in ospedale a Ciriè in seguito a un incidente stradale […]

leggi tutto...

17/04/2021 

Cronaca

Telefonata anonima in ospedale contro il pluriomicida: “Stacchiamo la spina a Tarabella”

“Stacchiamo la spina a Tarabella”: la telefonata anonima è giunta all’ospedale San Giovanni Bosco di Torino […]

leggi tutto...

16/04/2021 

Sanità

Covid in Piemonte: oggi 1.200 nuovi casi. 38 i decessi. Cala la pressione sulle terapie intensive

LA SITUAZIONE DEI CONTAGI IN PIEMONTE Alle 16,30 di oggi, venerdì 16 aprile, l’Unità di Crisi […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy