19/04/2020

Cronaca

Ciriè: “pazienti non Covid trattati in obitorio come quelli Covid”. Uncem chiede chiarezza all’Asl

CONDIVIDI

Ciriè: “pazienti non Covid trattati in obitorio come quelli Covid”. L’Uncem chiede chiarimenti all’Asl T04.

Un chiarimento urgente. A chiederlo in una nota stampa è Marco Bussone, presidente nazionale dell’Unione nazionale comuni ed enti montani (Uncem) ai vertici dell’Asl T04 su quanto starebbe avvenendo all’ospedale di Ciriè, segnalato sabato 18 aprile dal Tg2, sulle presunte “promiscuità del percorso all’interno del pronto soccorso del nosocomio di Ciriè, dove non vi sarebbero distinzioni tra Covid e non Covid”.

Un fatto denunciato da sindacati di medici e infermieri, sul quale serve una commissione di verifica che deve essere avviata dall’Asl di riferimento. Ma non solo. Afferma Marco Bussone: “Ricevo informazioni – aggiunge Bussone – relative a una persona morta nelle scorse ore all’ospedale di Ciriè, per patologie diverse da Covid, che in fase di ‘gestione’ in obitorio è stata trattata proprio come un Covid. Una persona a me vicina, con una famiglia che non ha certo voglia al momento di aprire polemiche.

Per probabile autotutela del personale, protezione, anche i non-Covid vengono assimilati a persone morte per coronavirus. Questo comporterebbe per il defunto un trattamento particolare a scapito dei famigliari che non possono più vedere il loro caro”.

Si tratta di circostanze, a giudizio di Marco Bussone che vanno immediatamente chiarite. Il presidente nazionale dell’Uncem si chiede risposte certe: “Su questo mi pare sia opportuno un chiarimento dell’Asl To4 per evidenziare se queste modalità di gestione e organizzative siano diffuse, previste dal protocollo, o riferite al caso isolato che ho avuto modo di conoscere nelle scorse ore”.

 

15/01/2021 

Caselle, drammatico scontro frontale tra due auto sulla Sp2. Grave al Cto un giovane di Borgaro

Due feriti, di cui uno grave, e due automobili distrutte. È il grave bilancio di un […]

leggi tutto...

15/01/2021 

Cronaca

Dramma a San Benigno: paziente 55enne trovato cadavere nel giardino di una Comunità psichiatrica

È stato trovato privo di vita nel giardino di una Comunità terapeutica di San Benigno Canavese. […]

leggi tutto...

15/01/2021 

Sport

La biellese Clelia Zola neopresidente Fidal Piemonte: “Riporterò unità nell’atletica regionale”

Clelia Zola è il nuovo Presidente del Comitato Regionale della Fidal Piemonte per il quadriennio 2021/2024. […]

leggi tutto...

14/01/2021 

Cronaca

Forno Canavese: stroncato da un malore improvviso. Operaio 44enne di Rivara muore in fabbrica

È morto all’improvviso, stroncato da un malore che non gli ha lasciato scampo. A perdere la […]

leggi tutto...

14/01/2021 

Sanità

Emergenza Covid: in Piemonte oggi 889 casi positivi. 21 i morti. 887 i pazienti guariti

LA SITUAZIONE DEI CONTAGI Alle 17,30 di oggi, giovedì 14 gennaio, l’Unità di Crisi della Regione […]

leggi tutto...

14/01/2021 

Economia

“Bretella” di Lombardore, il consigliere regionale Fava: “Opera strategica per il rilancio del Canavese”

Sull’urgenza che la tanto paventata realizzazione della variante di Lombardore riveste per le aziende canavesane, il […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy