04/04/2016

Cronaca

Canavese: mancano sei medici di famiglia. L’Asl chiama, ma i sanitari non accettano l’incarico

CONDIVIDI

Scarseggiano i medici di famiglia. Ne mancano sei all’appello nel territorio di competenza dell’Asl To4 di Ivrea, Ciriè e Chivasso. La questione è aperta da tempo: da circa 18 mesi la direzione dell’azienda sanitaria è alla rìcerca di nuovi medici di base e, nel frattempo ha comunicato alla Regione Piemonte l’elenco delle problematiche relative alla cronica carenza di personale medico.

Le aree più critiche sono quelle di Castellamonte, Caluso (qui sarebbe necessaria la presenza di due medici) e Cuorgnè. Purtroppo, nel caso della convenzione tra l’Asl e i professionisti sanitari, l’azienda non dispone, come un tempo, di discrezionalità. E’ la Regione, o meglio l’assessorato alla Sanità a decidere sulla base di parametri definiti attraverso calcoli matematici che tengono conto del rapporto tra il numero degli abitanti con quello dei medici in servizio sul territorio. Sarà quindi la Regione a stilare la graduatoria, anche se il medici non sono obbligati ad accettare.

La problematica non si presenta di facile soluzione, sopratutto per la tempistica. Il motivo? Attingendo dalla graduatoria, l’Asl chiama i medici, ma spesso questi non accettano l’incarico. Sembra incredibile, se si considera che molti giovani abilitati all’esercizio della professione, non hanno la possibilità di lavorare o se lo fanno, sono costretti alla precarietà e alle sostituzioni. Contraddizioni che la matematica non sempre risolve se non si tiene conto della peculiarità del territorio e della popolazione. Ma tant’è.

Dov'è successo?

30/10/2020 

Cronaca

Casi Covid a Cuorgnè: sospesa l’attività in quattro sezioni in due scuole dell’Infanzia cittadine

A causa di un caso positivo di Covid, l’Asl ha chiuso quattro sezioni in due scuole […]

leggi tutto...

30/10/2020 

Cronaca

Il Piemonte verso la didattica a distanza per le scuole superiori. Capienza ridotta per i mezzi pubblici

Una nuova ordinanza che contiene nuove norme per arginare il contagio anticovid nella Regione Piemonte: il […]

leggi tutto...

30/10/2020 

Sanità

Coronavirus in Piemonte: in forte risalita i nuovi contagi (+2719). In aumento anche i ricoveri in ospedale

L’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato che alle 17,30 di oggi, venerdì 30 ottobre, […]

leggi tutto...

30/10/2020 

Cronaca

Tigotà, azienda leader per l’igiene, dona migliaia di litri di sapone liquido alle Agenzie formative

Tigotà, società leader in Italia nella vendita di prodotti per la pulizia della casa, l’igiene della […]

leggi tutto...

30/10/2020 

Sanità

Vaccino antinfluenzale in Canavese. L’Asl ai pazienti: “Non concentrate l’afflusso nei primi giorni”

Nell’ambito dell’Asl T04 anche quest’anno la vaccinazione antinfluenzale è effettuata dal proprio medico o pediatra di […]

leggi tutto...

30/10/2020 

Cronaca

Castellamonte: odissea al “Pit Stop” per i tamponi. La testimonianza dell’ex sindaco Gabriele Francisca

Per trasformarsi da Città della Ceramica a Città del Drive In sono bastati pochi giorni. Giusto […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy