09/01/2024

Economia

Agliè, acquistato lo stabilimento ex Olivetti chiuso dal 2008. Qui era nata la mitica “lettera 32”

Agliè

/
CONDIVIDI

Agliè, acquistato lo stabilimento ex Olivetti chiuso dal 2008. Qui era nata la mitica “lettera 32”

L’ex stabilimento Olivetti di Agliè, dopo anni di abbandono, ha trovato un nuovo acquirente che ha intenzione di riqualificare l’area e creare nuove opportunità di lavoro.

Si tratta di un evento storico, che segna la fine di una lunga fase di decadenza e il possibile inizio di una rinascita per un comprensorio industriale che ha avuto un ruolo fondamentale nello sviluppo economico e sociale della zona. Lo stabilimento, nato come tessitura nel XIX secolo, fu poi acquisito da Adriano Olivetti nel 1955 e trasformato in una fabbrica di macchine da scrivere, tra cui la celebre “lettera 22”, simbolo di innovazione e design.

Dal 2008, però, lo stabilimento è rimasto inutilizzato e in stato di degrado, con gravi conseguenze anche per l’ambiente. Solo grazie all’intervento del Consorzio Insediamenti Produttivi, un’associazione pubblico-privata che si occupa di favorire lo sviluppo del territorio, si è riusciti a sbloccare la situazione e a trovare un investitore interessato a rilevare l’area.

Il 31 gennaio 2023, infatti, il Consorzio e l’imprenditore Massimo Truffa hanno acquistato l’intero comprensorio industriale da Prelios, la società che ne deteneva la proprietà. Il passo successivo è stato quello di definire i tempi e i costi della bonifica del sottosuolo, che sarà effettuata da Telecom Italia entro due anni.

Questa certezza ha permesso al Consorzio di trovare un altro acquirente per la parte di comprensorio che gli apparteneva: si tratta della società Immobiliare Besa Srl, proprietaria della cartiera di Parella, che ha intenzione di recuperare il sito e di ospitare nuove attività produttive.

“Accolgo con grande piacere la notizia dell’avvenuta acquisizione e l’inizio di una procedura che porterà ad un recupero del complesso industriale dell’area ex Olivetti – dice il sindaco di Agliè, Marco Succio – un’area che è stata il perno dello sviluppo economico della comunità alladiese, prima con la De Angeli e Frua e poi con Olivetti e che dopo circa 15 anni di totale abbandono auspichiamo possa tornare ad essere un luogo vivo ed un polo produttivo degno del suo glorioso passato”.

04/03/2024 

Economia

Volpiano, fondi per pagare il mutuo della prima casa. Tutte le informazioni sul sito del Comune

Il Comune di Volpiano, in conformità a quanto stabilito dalla Regione Piemonte, mette a disposizione dei cittadini, aventi […]

leggi tutto...

04/03/2024 

Cronaca

Dramma a Chivasso: 73enne si toglie la vita lanciandosi dal balcone al quarto piano della casa dove viveva

Una tragedia si è consumata nella mattina di ieri, domenica 3 marzo a Chivasso, dove un […]

leggi tutto...

04/03/2024 

Cronaca

Chivasso: al via un contest fotografico e marcia antimafia in ricordo delle vittime innocenti delle mafie

Saranno ricordate martedì 19 marzo a Chivasso le vittime innocenti delle mafie, in concomitanza con la […]

leggi tutto...

04/03/2024 

Sanità

Cuorgnè: riprende, dopo la pandemia, l’attività della “Palestra della Memoria” per combattere l’Alzheimer

In risposta al Piano Regionale delle Cronicità 2018-2019 Regione Piemonte si avviava l’apertura del “Punto di […]

leggi tutto...

04/03/2024 

Cronaca

Grave incidente sul lavoro a Ozegna. Operaio trasportato in eliambulanza all’ospedale di Ciriè

Un grave incidente sul lavoro si è verificato nella tarda mattinata di oggi, lunedì 4 marzo, […]

leggi tutto...

04/03/2024 

Cronaca

Previsioni meteo: dopo la tregua di oggi, da domani, martedì 5 marzo, ritornano pioggia e neve

Queste le previsioni del tempo per domani, martedì 5 marzo, elaborate dal Centro Meteo Italiano: AL […]

leggi tutto...
Privacy Policy Cookie Policy