Strambino, fermato il piromane dei cassonetti: “Ero spinto da un’impulso irrefrenabile”

Strambino

/

14/11/2015

CONDIVIDI

I carabinieri della locale stazione lo hanno identificato grazie ad alcune telecamere di sorveglianza. L'uomo è stato denunciato

Era dominato da quello che lui stesso ha definito un “impulso irrefrenabile”. Tanto forte che avrebbe continuato se i carabinieri non lo avessero individuato e fermato.

Il piromane di Strambino è un operaio di 43 anni che è stato denunciato a piede libero alla Procura di Ivrea con l’accusa di incendio. L’uomo ha dato deliberatamente fuoco a quattro cassonetti dei rifiuti. Da tempo gli uomini dell’Arma stavano indagando sui cassonetti incendiati: dal marzo scorso, per la precisione quando si è verificato il primo episodio. Il piromane colpiva sempre nel centro cittadino, dando fuoco ai contenitori posizionati nei pressi di edifici pubblici come scuole, banche, studi professionistici e medici.

L’attività dell’incendiario era piuttosto anomala perché dava fuoco ai cassonetti sia di giorno che di notte. I carabinieri sono risusciti a risalire all’identità dell’operaio, dopo aver visionato i filmati registrati da alcune telecamere di sorveglianza.

Dov'è successo?

Leggi anche

22/01/2018

Rivara, raffica di furti in paese. Gli “Arsenio Lupin” in salsa canavesana rubano anche le offerte in chiesa

Ladri in azione a Rivara. E non è la prima volta. Tra gli obiettivi dei ladri […]

leggi tutto...

22/01/2018

“Canavesana”: Rfi spende oltre 5 milioni di euro per ristrutturare la stazione di Settimo Torinese

E’ costata 5,6 milioni di euro la ristrutturazione della stazione ferroviaria di Settimo Torinese: da oggi […]

leggi tutto...

22/01/2018

Autostrada Torino-Milano: incidente alla barriera di Rondissone. Due feriti nello scontro tra auto

Un altro ennesimo incidente stradale nei pressi della barriera di Rondissone dell’autostrada Torino-Milano: è accaduto nella […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy