Strambino, fermato il piromane dei cassonetti: “Ero spinto da un’impulso irrefrenabile”

Strambino

/

14/11/2015

CONDIVIDI

I carabinieri della locale stazione lo hanno identificato grazie ad alcune telecamere di sorveglianza. L'uomo è stato denunciato

Era dominato da quello che lui stesso ha definito un “impulso irrefrenabile”. Tanto forte che avrebbe continuato se i carabinieri non lo avessero individuato e fermato.

Il piromane di Strambino è un operaio di 43 anni che è stato denunciato a piede libero alla Procura di Ivrea con l’accusa di incendio. L’uomo ha dato deliberatamente fuoco a quattro cassonetti dei rifiuti. Da tempo gli uomini dell’Arma stavano indagando sui cassonetti incendiati: dal marzo scorso, per la precisione quando si è verificato il primo episodio. Il piromane colpiva sempre nel centro cittadino, dando fuoco ai contenitori posizionati nei pressi di edifici pubblici come scuole, banche, studi professionistici e medici.

L’attività dell’incendiario era piuttosto anomala perché dava fuoco ai cassonetti sia di giorno che di notte. I carabinieri sono risusciti a risalire all’identità dell’operaio, dopo aver visionato i filmati registrati da alcune telecamere di sorveglianza.

Dov'è successo?

Leggi anche

05/08/2020

Coronavirus in Piemonte: due i decessi. Scende il numero dei ricoveri, ma aumentano i contagi

L’Unità di Crisi della Regione Piemonte comunica che, alle ore 17,00 di mercoledì 5 agosto, i […]

leggi tutto...

05/08/2020

Travolto e ucciso da un treno in transito. 72enne muore nei pressi di Torrazza Piemonte

Travolto e ucciso dall’Intercity in transito. A perdere la vita è stato un uomo di 72 […]

leggi tutto...

05/08/2020

Rivarolo Canavese: prende a martellate le vetrine della banca e fugge in auto. È caccia all’uomo

Rivarolo Canavese: prende a martellate le vetrine della banca e fugge in auto. È caccia all’uomo. […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy