Si finse malato per farsi dare oltre 4 mila euro dal sacerdote. Truffato parroco di Foglizzo

Foglizzo

/

13/03/2019

CONDIVIDI

Quando si rese conto di essere stato raggirato, il prete sporse denuncia. Il processo penale è iniziato in tribunale a Ivrea. I due imputati hanno promesso di restituire il maltolto

E’ stato un bravo attore: fingendo di soffrire di una patologia agli occhi si era recato accompagnato da un complice da don Gianmario Cuffia, parroco di Foglizzo. Gianfranco L. 59 anni, aveva raccontato con la voce rotta dalla commozione di dover subire l’innesto di una protesi oculare in Svizzera ma di non avere i soldi per sostenere i costi del delicato intervento chirurgico. Il sacerdote, impietosito, aveva consegnato all’uomno 4.450 euro in assegni.

Ma non c’era nulla di vero in quello che l’uomo e il complice Luigi M., avevano raccontato all’ignaro parroco che è rimasto vittima di una truffa ben congegnata. Una truffa che non ha portato fortuna ai due uomini, originali Casale Monferrato (Al) che sono finiti, dopo la denuncia sporta da don Cuffia, in tribunale a Ivrea. Il finto disabile dovrà rispondere dell’accusa di truffa mentre l’uomo che lo accompagnava di sostituzione di persona.

E’ dopo aver consegnato il denaro che il sacerdote si è accorto della truffa: è bastato trascorrere qualche ora a navigare sul web per rendersi conto di essere stato raggirato. Dopo la scoperta il parroco si era rivolto ai carabinieri della Compagnia di Chivasso e aveva sporto denuncia per truffa. Lo scorso lunedì 11 marzo, davanti al giudice Anna Mascolo i legali dei due imputati hanno comunicato che entro il prossimo mese di agosto, i loro assistiti verseranno alla parrocchia a rate l’intero ammontare del denaro sottratto con l’inganno. A dimostrazione di ciò gl’imputati hanno effettuato un primo bonifico di 600 euro. E’ stato stabilito che quando il sacerdote riceverà l’intera cifra, effettuerà la remissione di querela. L’udienza è stata aggiornata al prossimo 5 luglio.

Leggi anche

21/08/2019

La crisi minaccia il mercato della frutta. Confagricoltura: “Salviamo un settore già penalizzato”

“In Piemonte abbiamo una produzione frutticola d’eccellenza, apprezzata in Italia e all’estero. Ciò che dobbiamo cercare […]

leggi tutto...

21/08/2019

Rivarolo Canavese: il Comune spende 100 mila euro per rifare la copertura dell’ala sud del Castello Malgrà

Centomila euro per rifare la copertura situata nei pressi del camminamento merlato del castello Malgrà: è […]

leggi tutto...

21/08/2019

Ivrea, ragazza di 17 anni denuncia: “Il branco mi ha stuprata nel centro sociale”. Indaga la procura

Ha soltanto 17 anni la ragazza che ha denunciato di essere stata vittima di uno stupro. […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy