“Settimana dello Sport” destinata alle scuole piemontesi e canavesane, per promuovere il turismo

Canavese

/

11/01/2019

CONDIVIDI

L’iniziativa, che nelle scorse edizioni ha coinvolto circa 300 autonomie scolastiche e più di 50 mila studenti in svariate attività sportive, dal nuoto allo sci e pattinaggio, passando per la pallavolo, il basket, la danza, e il tennis, torna anche quest’anno, per il terzo consecutivo, in occasione della settimana del Carnevale dal 2 al 9 marzo 2019

Hanno tempo fino al 21 gennaio le scuole piemontesi per iscriversi, attraverso un modulo on-line, alla Settimana dello Sport 2018/2019, il programma sperimentale finanziato dalla Regione Piemonte che si propone di promuovere il turismo invernale e le attività, teoriche e pratiche, legate allo sport e al benessere.  L’iniziativa, che nelle scorse edizioni ha coinvolto circa 300 autonomie scolastiche e più di 50 mila studenti in svariate attività sportive (dal nuoto allo sci e pattinaggio, passando per la pallavolo, il basket, la danza, e il tennis) torna anche quest’anno, per il terzo consecutivo, in occasione della settimana del Carnevale (dal 2 al 9 marzo 2019). Dopo l’esperienza positiva degli scorsi anni, infatti, l’assessorato all’Istruzione ha confermato, nella definizione del calendario scolastico, la giornata di vacanza aggiuntiva, con le scuole chiuse da sabato 2 a mercoledì 6 marzo 2019 e l’invito alle istituzioni scolastiche, nel rispetto della loro autonomia, a concentrare nelle giornate del 7 e 8 marzo le attività formative integrative in materia di sport e benessere.

La manifestazione è stata presentata nel corso di una conferenza stampa, alla presenza dell’assessora regionale all’Istruzione Gianna Pentenero, del presidente di Arpiet Piemonte Giampiero Orleoni e del Presidente della Federazione Sport Invernali-Alpi Occidentali Pietro Blengini.

“Sono molto soddisfatta – ha dichiarato l’assessore regionale Gianna Pentenero – della possibilità di riproporre un’iniziativa nata in via sperimentale che, anche grazie alla collaborazione con Arpiet, consente di rafforzare la sinergia tra istruzione, sport e turismo invernale, con un’attenzione particolare al tema della cultura della sicurezza. Grazie a uno stanziamento da parte della Regione Piemonte di oltre 150 mila euro, aiutiamo le scuole a sostenere i costi delle attività che potranno essere realizzate nelle giornate a ridosso del Carnevale. Invito quindi gli istituti che ancora non lo avessero fatto a manifestare la propria adesione, compilando un semplice form disponibile sul nostro sito, indicando il nome della scuola, il numero di studenti coinvolti e una breve descrizione delle attività”.

Per il terzo anno consecutivo conferma il proprio sostegno al progetto l’Arpiet – l’Associazione regionale piemontese delle imprese esercenti trasporto a fune in concessione, mettendo a disposizione delle scuole un servizio di trasporto gratuito verso le località sciistiche piemontesi associate e un servizio di accoglienza e supporto all’organizzazione della Giornata sulla neve, organizzato con la FISI-AOC-Federazione Italiana Sport Invernali, Comitato regionale Alpi Occidentali.

“Dopo i risultati ottenuti lo scorso anno, oltre 43 scuole del Piemonte, quasi il doppio del 2017, per un totale di circa 2.200 ragazzi, ribadiamo l’importanza dell’iniziativa dell’Assessorato – ha dichiarato il Presidente di Arpiet Gianpiero Orleoni – che permette a molti ragazzi di avvicinarsi al mondo degli sport invernali e di conoscere ed apprezzare, in alcuni casi per la prima volta, le nostre località. Quest’anno, inoltre, abbiamo deciso di istituire un contest fotografico sul tema ‘Sci, sport e benessere’ rivolto alle scuole secondarie di primo e secondo grado che prenderanno parte alla giornata sulla neve, immagini e video che descrivano aspetti naturali, paesaggistici uniti alla pratica di attività sportive in montagna in completa sicurezza. Cercheremo di far trascorrere agli studenti una giornata all’insegna dello sport e del divertimento – prosegue Orleoni – trasferendo al contempo le principali regole per sciare in sicurezza, adottando comportamenti responsabili nel rispetto dello sci e della montagna”.

Per partecipare al contest “Sci, sport e benessere”, le scuole dovranno inviare entro il 31 aprile 2019 gli scatti fotografici o i video (3 scatti oppure un video di massimo 2 minuti), riferiti alla giornata sulla neve, insieme a una breve descrizione e alle motivazioni che hanno portato a realizzarli, ad Arpiet, via mail (arpiet@ui.torino.it) o via posta (Arpiet, Unione Industriale di Torino, via Fanti 17).Una commissione esaminatrice, sulla base della qualità e originalità delle immagini, selezionerà 3 vincitori che si aggiudicheranno l’opportunità di trascorrere, l’anno successivo, una giornata in montagna.

Leggi anche

21/08/2019

La crisi minaccia il mercato della frutta. Confagricoltura: “Salviamo un settore già penalizzato”

“In Piemonte abbiamo una produzione frutticola d’eccellenza, apprezzata in Italia e all’estero. Ciò che dobbiamo cercare […]

leggi tutto...

21/08/2019

Rivarolo Canavese: il Comune spende 100 mila euro per rifare la copertura dell’ala sud del Castello Malgrà

Centomila euro per rifare la copertura situata nei pressi del camminamento merlato del castello Malgrà: è […]

leggi tutto...

21/08/2019

Ivrea, ragazza di 17 anni denuncia: “Il branco mi ha stuprata nel centro sociale”. Indaga la procura

Ha soltanto 17 anni la ragazza che ha denunciato di essere stata vittima di uno stupro. […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy