San Bernardo/Strambino: intossicati dal monossido di carbonio. I pompieri salvano due persone

Strambino

/

27/11/2017

CONDIVIDI

In due distinti interventi, i vigili del fuoco hanno salvato, grazie al loro provvidenziale intervento, due uomini in pericolo di vita

Hanno rischiato di morire intossicati a causa del monossido di carbonio emesso dagli impianti di riscaldamento malfunzionanti: se non fosse stato per il tempestivo intervento dei vigili del fuoco due persone non avrebbero trovato scampo. I due distinti episodi di cronaca hanno avuto luogo a San Bernardo d’Ivrea e a Strambino nella giornata di sabato 25 novembre.

I due malcapitati sono stati affidati dai pompieri ai sanitari del 118. Una delle persone intossicate è stata ricoverata all’ospedale di Ivrea, ma le sue condizioni non sono gravi. Per l’uomo residente a Strambino, un cinquantenne, è stato necessario ricorrere alla camera iperbarica. Anch’egli non è in pericolo di vita.

In tutti e due gli episodi ad accorgersi di quanto stava accadendo, sono stati i proprietari delle abitazioni che hanno immediatamente avvisato i soccorsi.

Un tempismo davvero provvidenziale che ha salvato la vita a due persone. Dopo aver messo in sicurezza gli stabili interessati i vigili del fuoco hanno condotto i necessari accertamenti per risalire alla causa del malfunzionamento degli impianti di riscaldamento.

Dov'è successo?

Leggi anche

Valperga

/

17/01/2019

Valperga: con lo spettacolo “Dite…Dite” va in scena lo spirito che avvicina a Belmonte e al suo Miracolo

A Valperga domenica 20 gennaio va in scena al teatro Comunale “Fernandi” in via Verdi 7 […]

leggi tutto...

Rivarolo Canavese

/

17/01/2019

Atletica leggera Canavesana: Laura Oberto e Marco Spiezia “brillano” nel Pentathlon

Rientro con i fiocchi per Laura Oberto che dopo quattro anni si è ritesserata nella sua […]

leggi tutto...

Borgaro

/

17/01/2019

Borgaro: rubano il contenitore con le mance dei clienti. Il barista posta le immagini su Facebook

Le due donne sono entrate all’interno del bar e approfittando della confusione causato dall’affluso dei clienti […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy