Robassomero, prostitute aggrediscono una collega: “Fa i riti voodoo per farci perdere i clienti”

Robassomero

/

29/10/2017

CONDIVIDI

Sei "lucciole" hanno picchiato a sangue di una giovane nigeriana di 27 anni perché convinte che praticasse riti voodoo per danneggiarle

Non piaceva alle colleghe che sospettavano praticasse riti voodoo e che allontanasse i clienti: per queste ragioni una giovane prostituta di 27 anni è stata aggredita a bastonate da un gruppo di “lucciole”. E’ accaduto intorno alle 12,00 di venerdì 27 ottobre lungo la “direttissima della Mandria” nell’area industriale di Robassomero. Dopo un’animata discussione sei prostitute hanno aggredito con violenza la collega, costringendola a ricorrere alle cure dei sanitari.

A portare la ragazza al pronto soccorso dell’ospedale di Ciriè sono stati i carabinieri della compagnia di Venaria intervenuti sul luogo dell’aggressione dopo la chiamata effettuata dalla giovane prostituta che, dopo essere stata medicata è stata dimessa nel pomeriggio dello stesso giorno.

Le altre “lucciole” anch’esse di origine africana, avevano deciso di darle una “lezione” perchè convinte praticasse riti magici per togliere loro i clienti.

La vittima ha denunciato le colleghe mentre i carabinieri hanno acquisito i filmati delle telecamere di videosorveglianza installate in un’azienda dell’area industriale, per ricostruire le fasi dell’aggressione.

Dov'è successo?

Leggi anche

17/01/2018

Volpiano: tornano in piazza del Municipio le arance della salute” per combattere il cancro

Si rinnova anche quest’anno il tradizionale appuntamento nelle piazze con i volontari dell’Airc, l’associazione che finanzia […]

leggi tutto...

17/01/2018

San Maurizio: automobilisti troppo veloci. Velox nelle strade per la sicurezza dei pedoni

Gli automobilisti in disciplinati (e non sono pochi) scambiano le strade per il circuito di Formula […]

leggi tutto...

17/01/2018

Il commosso addio di Rivarolo al dottor Giovanni Provenzano, ex assessore della giunta Gaetano

E’ scomparso nella giornata di oggi, mercoledì 17 gennaio, dopo una lunga lotta con la malattia […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy