Rivarolo, segnalazione in Comune: “la Bausano causa inquinamento acustico”. Al via i controlli

Rivarolo Canavese

/

22/09/2016

CONDIVIDI

La comunicazione è giunta in Comune che l'ha girata per competenza all'Arpa regionale. I titolari cascano dalla nuvole: "Mai ricevuto lamentele ma i controlli con ci preoccupano. Siamo perfettamente in regola". Il sindaco Rostagno: azienda esemplare

Tutto ha avuto inizio con una e-mail che una cittadina rivarolese ha inviato in Comune per segnalare un presunto “rumore assordante” prodotto dall’azienda nei pressi della quale vive nella fascia oraria che va dalle 7.30 e termina alle 17,30. E non è tutto: la donna sostiene che di tanto in tanto si sente un forte odore di vernici e solventi. L’azienda in questione è la Bausano, la storica società di corso Indipendenza 111 a Rivarolo Canavese: una delle realtà produttive simbolo del talento e della genialità imprenditoriale canavesana, conosciuta in tutto il mondo per la qualità innovativa degli impianti per l’estrusione della plastica.

Domenica 18 settembre la Bausano, amministrata da Giovanni, Eraldo, Clemente e Valentina Bausano la festeggiato ben 70 anni di attività: sette decenni in cui, nata come piccola impresa è ormai presente nei maggiori Paesi del mondo. I titolari cascano dalle nuvole: della mail inviata in Comune lo hanno saputo dai giornalisti e mai, in settant’anni di attività, hanno mai ricevuto lamentele legate all’inquinamento acustico. Vernici e solventi? La famiglia Bausano sottolinea che in azienda non sono mai stati usati .

“Ci dispiace che il nome della nostra azienda sia associata a un’accusa infondata di inquinamento acustico – sottolinea Valentina Bausano – e tra l’altro proprio in un momento in cui stiamo festeggiando un traguardo importante per la nostra attività. Al momento non abbiamo ricevuto nessuna comunicazione ufficiale da parte di chicchessia, ma la cosa non ci preoccupa, I nostri cancelli sono aperti per qualsiasi verifica che sicuramente potrà verificare che è tutto perfettamente in regola con la normativa antinquinamento”. Il Comune dal canto suo, ha segnalato, come la prassi impone, la segnalazione all’Arpa regionale.

Anche il sindaco Alberto Rostagno, che fin da bambino ha conosciuto il fondatore della Bausano, non fa mistero della sua perplessità: “Alla fine di agosto è arrivata una segnalazione (inviata alla ditta Bausano e al comune per conoscenza) di una cittadina rivarolese, residente in via Vallo a Rivarolo, che segnalava un rumore eccessivo proveniente dallo stabilimento della ditta Bausano – conferma il primo cittadino -. L’ufficio urbanistica del Comune, come da prassi, ha inviato la segnalazione all’ente competente: l’Arpa, per i dovuti controlli. Conoscendo la correttezza e la serietà della “Bausano” azienda esemplare del nostro territorio (che pochi giorni fa ha celebrato i 70 anni di attività), penso che la situazione sarà verificata e risolta in breve tempo, senza problemi”.  

Dov'è successo?

Leggi anche

19/09/2019

L’assessore regionale Chiara Caucino: “Per il welfare abitativo prima i piemontesi”. Ed è polemica

Per il welfare abitativo prima i piemontesi. Ed è subito polemica poltica. L’Assessore Chiara Caucino alle […]

leggi tutto...

19/09/2019

Oglianico a…piede libero con l’arrivo dei “Gruppi di cammino” creati in collaborazione con l’Asl

Anche Oglianico si aggiunge a quelle comunità virtuose che si sono dotate di un gruppo di […]

leggi tutto...

19/09/2019

Il sindaco di Volpiano all’ex provincia: “Modificare le priorità per la sicurezza di corso Europa”

Il sindaco di Volpiano Emanuele De Zuanne, portavoce della zona omogenea Torino Nord, è intervenuto mercoledì […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy