Rivarolo, è accesa polemica Lega-Pd sulla possibile chiusura delle Officine manutentive del Gtt

03/02/2020

CONDIVIDI

I consigliere regionale Alberto Avetta (Pd) ha presentato un'interpellanza alla Giunta Regionale. Il consigliere Mauro Fava (Lega): "Invece di fare interpellanze alla Giunta regionale, il consigliere Avetta potrebbe andare a chiedere ai suoi alleati di governo dei Cinquestelle quali siano le strategie della Gtt"

La possibile dismissione delle Officine Gtt di Rivarolo Canavese è al centro di una polemica politica al “vetriolo”. Questi in sintesi i fatti: la scorsa settimana il consigliere regionale Alberto Avetta (Pd) ha presentato un’interpellanza in merito nella quale si evidenziava “una situazione di incertezza e disinteresse proprio mentre si perdono commesse e non vi sono tempi certi sul trasferimento della gestione della linea ferroviaria della Canavesana da Gtt a Trenitalia”. Il centro manutentivo occupa attualmente decine di dipendenti specializzati.

Sulla vicenda interviene a “gamba tesa” e in aperta contrapposizione con il collega Alberto Avetta, il consigliere regionale della Lega Mauro Fava: “Invece di fare interpellanze alla Giunta regionale, il consigliere Avetta potrebbe andare a chiedere ai suoi alleati di governo dei Cinquestelle quali siano le strategie della Gtt, visto che si tratta di una società interamente controllata dal Comune di Torino”.

“Comprendo la preoccupazione dei lavoratori e posso assicurare che sia io che l’assessore ai Trasporti Gabusi stiamo seguendo con attenzione l’evolvere della vicenda – continua il consigliere regionale –. Bisogna però essere chiari sul fatto che la situazione attuale è frutto della pasticciata gestione della gara d’appalto del servizio ferroviario metropolitano, che ha visto alla fine Gtt rimanere esclusa e perdere la gestione delle sue linee ‘storiche’ Pont-Rivarolo-Chieri e Torino-Ceres. Uno smacco per il quale possono solo congratularsi Pd e Cinquestelle”.

Mauro Fava sottolinea come in questo momento si stia assistendo ad un progressivo disimpegno da parte di Gtt, che già versa in condizioni economiche difficili, anche perché, a suo giudizio, la perdita delle linee ferroviarie ha rimesso in discussione il piano industriale dell’azienda dopo che faticosamente era stato raggiunto il pareggio di bilancio nell’esercizio 2018. “Bilancio, ricordiamolo, che sotto la gestione del Pd, secondo la Corte dei Conti, ha raggiunto la stratosferica cifra di 300 milioni di euro di disavanzo nel 2015”.

Per quanto riguarda però la linea Torino-Rivarolo, nel prossimo futuro, comunque, c’è il passaggio di consegne a Trenitalia e Rfi.

“Purtroppo, ci vorranno ancora mesi perché Trenitalia subentri nella gestione delle due linee ferroviarie, anche se auspichiamo possa avvenire nel più breve tempo possibile – ammette Mauro Fava -. Monitoreremo la situazione, per scongiurare eventuali tagli di personale da parte di Gtt e per far sì che il personale del ramo ferroviario possa essere riassorbito da Trenitalia/Rfi. Per quanto riguarda invece le officine di Rivarolo, chiederò un incontro urgente ai dirigenti dell’azienda torinese per conoscere quali siano le loro reali intenzioni sull’area”.

Leggi anche

09/07/2020

“Buco” di 25 milioni nel bilancio dell’Asl T04. I sindaci non approvano. Si teme per i tagli

Una perdita di 25 milioni di euro e l’assemblea dei sindaci si astiene e non approva […]

leggi tutto...

09/07/2020

Venaria: pensionata di 85 anni si lancia dal balcone al secondo piano. l’anziana è morta sul colpo

Venaria: pensionata di 85 anni si lancia dal balcone al secondo piano. Morta sul colpo. Si […]

leggi tutto...

09/07/2020

Attimi di paura a Busano: a fuoco una bombola di gas. Evacuata dai vigili del fuoco una palazzina

I residenti in una palazzina che si trova in via Perino a Busano hanno vissuto nella […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy