Omicidio Rosboch, arriva la svolta shock: indagate Efisia e Sofia, le due donne di Gabriele Defilippi

Ivrea

/

31/03/2016

CONDIVIDI

Il giovane è stato nuovamente interrogato in procura per oltre sette ore. Una confessione interrotta da frequenti crisi di pianto

Oltre ad essere stata indagata per la truffa ai danni di Gloria Rosboch, l’insegnante quarantanovenne di Castellamonte uccisa lo scorso 13 gennaio, Efisia Rossignoli, 44 anni, la cameriera di San Giusto Canavese che si era dichiarata “perdutamente innamorata” di Gabriele Defilippi, è stata iscritta dalla procura nel registro degli indagati per aver svolto, secondo i magistrati, un ruolo attivo nell’omicidio. Anche l’ex fidanzata del presunto assassino Sofia Sabhou è indagata. La ragazza di origine marocchina, che nelle trasmissioni televisive sgranava gli occhi quando sentiva raccontare delle stramberie e dell’efferatezza dell’omicidio, adesso si trova dall’altra parte della barricata. Eppure, per sua stessa ammissione, era del corrente del disegno criminale che Gabriele e l’amico-amante Roberto Obert avevano intenzione di mettere in atto anche, se aveva specificato che non aveva creduto al ragazzo. Eppure due giorni dopo l’omicidio anziché recarsi dai carabinieri era volata dai parenti in Marocco, salvo poi presentarsi in caserma, dopo il ritrovamento del cadavere e rilasciare dichiarazioni spontanee e diventare la protagonista delle trasmissioni televisive in cui si parlava del delitto.

Efisia Rossignoli, 44 anni, sposata e madre di due figli, ha fatto la cameriera in diversi locali del Canavese: agli inquirenti aveva raccontato che per Gabriele “Era disposta a tutto”. Anche a telefonare a Gloria Rosboch, spacciandosi per la funzionaria di banca per rassicurare la donna sulla finalità e la bontà dell’investimento relativo ai 187 mila euro che le erano stati sottratti con l’inganno. Il giorno del delitto Efisia aveva chiamato per ben undici volte Gabriele. La donna nega con ogni suo coinvolgimento con l’omicidio. L’inchiesta giudiziaria, com’era facilmente prevedibile si allarga: adesso gl’indagati per l’orrenda morte di Gloria Rosboch sono cinque: Gabriele Defilippi, Roberto Obert, Caterina Abbatista (madre di Gabriele), Efisia Rossignoli e, infine Sofia Sabhou. Se quando la ragazza si fosse recata dai carabinieri quando Gabriele, sotto l’effetto dell’alcool le aveva confessato il disegno criminoso, forse la professoressa sarebbe ancora viva. Due donne dalle vite diverse ma accomunate da un destino comune: aver frequentato Gabriele.

Il giovane sta vuotando il sacco. Oggi è comparso per la seconda volta davanti al procuratore capo di Ivrea Giuseppe Ferrando per raccontare i dettagli riguardanti lo strangolamento di Gloria Rosboch. Un interrogatorio (secretato) che si è protratto per oltre sette ore, interrotto da frequenti crisi di pianto. Non è escluso che, nei prossimi giorni, il numero degli indagati per l’omicidio possa aumentare in virtù delle dichiarazioni rilasciate agli inquirenti da Gabriele Defilippi.

Dov'è successo?

Leggi anche

Ivrea

/

20/11/2017

Ivrea, la Band canavesana “The Jab” sbarca ad “Amici”, il celebre talent di Maria De Filippi

Il primo ostacolo, quello dei casting, è stato superato: la band eporediese “The Jab” partecipa ufficialmente […]

leggi tutto...

Castellamonte

/

20/11/2017

Castellamonte, la Lega Nord: “Perchè il sindaco Mazza non ha ancora nominato il suo vice?”

Cosa succede all’interno della maggioranza che sostiene il sindaco di Castellamonte Pasquale Mazza? La sezione della […]

leggi tutto...

Caselle

/

20/11/2017

Caselle, cade dalla tribuna mentre sta tifando per la sua squadra. Quarantenne finisce in ospedale a Ciriè

Stava tifando per la sua squadra quando, per cause ancora in via di accertamento, ha perso […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy