Minaccia gl’infermieri e aggredisce i carabinieri in pronto soccorso. Arrestato 39enne di Volpiano

Chivasso

/

06/11/2017

CONDIVIDI

L'uomo, in evidente stato di alterazione psico-fisica, è stato condotto in carcere a Ivrea. Adesso si trova agli arresti domiciliari

Ha insultato e minacciato gl’inferinmieri e gli altri pazienti in attesa e poi ha aggredito i carabinieri che lo avevano condotto al pronto soccorso: è accaduto nei giorni scorsi a Chivasso nel locale ospedale civico. I carabinieri del nucleo radiomobile di Chivasso avevano arrestato P. R. un uomo di 39 anni, residente a Volpiano che si trovava in un evidente stato di alterazione psico-fisico nel posto di lavoro.

A chiamare i militari erano stati i colleghi che avevano dichiarato che l’uomo era ubriaco: e in effetti, alla vista dei carabinieri ha iniziato a insultarli.

Dopo aver chiamato un’ambulanza del 118 gli uomini dell’Arma hanno cercato, invano di calmarlo. Tanto che quando è giunto al pronto soccorso dell’ospedale di Chivasso è andato in escandescenze.

P. R. è stato ammanettato e condotto in carcere a Ivrea con l’accusa di interruzione di pubblico servizio, aggressione e resistenza a pubblico servizio.

Il Gip del tribunale di Ivrea ha convalidato l’arresto e ha disposto per il 39enne l’applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari.

Dov'è successo?

Leggi anche

Ivrea

/

20/11/2017

Ivrea, la Band canavesana “The Jab” sbarca ad “Amici”, il celebre talent di Maria De Filippi

Il primo ostacolo, quello dei casting, è stato superato: la band eporediese “The Jab” partecipa ufficialmente […]

leggi tutto...

Castellamonte

/

20/11/2017

Castellamonte, la Lega Nord: “Perchè il sindaco Mazza non ha ancora nominato il suo vice?”

Cosa succede all’interno della maggioranza che sostiene il sindaco di Castellamonte Pasquale Mazza? La sezione della […]

leggi tutto...

Caselle

/

20/11/2017

Caselle, cade dalla tribuna mentre sta tifando per la sua squadra. Quarantenne finisce in ospedale a Ciriè

Stava tifando per la sua squadra quando, per cause ancora in via di accertamento, ha perso […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy