Leinì, sequestrati dai carabinieri beni per 1 milione e 600 mila euro a una coppia di coniugi

Leinì

/

25/02/2017

CONDIVIDI

Le indagini avevano messo in evidenza la sproporzione tra il tenore di vita e il reddito dichiarato

La discrepanza tra il tenore di vita e l’attività lavorativa effettivamente svolta era fin troppo evidente e, dopo accurate indagini, i carabinieri della stazione di Leinì hanno sequestrato beni a una coppia di Leinì per un valore di 1 milione e 600 mila euro. I carabinieri hanno dato esecuzione a un decreto emanato dalla sezione misure di prevenzione del tribunale di Torino, che ha disposto il sequestro finalizzato alla confisca dei beni intestati a Mario R. 55 anni, con precedenti di polizia per i reati di ricettazione e porto abusivo d’armi e la moglie Raffaella G. di 42 anni, entrambi residenti a Leinì.

I carabinieri hanno sequestrato un edificio adibito a uso abitativo dotato di giardino a Caselle Torinese, un immobile destinato ad ospitare uffici con annessa unità abitativa, cinque capannoni industriali, un terreno agricolo situato  nel territorio comunale leinicese, un’area sportiva con campo da calcetto, piscina, un autocarro, un furgone e un’autovettura.

Dov'è successo?

Leggi anche

Ivrea

/

15/12/2017

Ivrea: un guasto tecnico blocca il servizio di emodinamica. I pazienti costretti a emigrare

Il gruppo di continuità che assicura l’erogazione di energia in caso di interruzione dell’erogazione di energia […]

leggi tutto...

San Giorgio Canavese

/

15/12/2017

San Giorgio: da lunedì 18 la Media ospiterà gli alunni della scuola chiusa per il monossido di carbonio

Da lunedì 18 dicembre gli scolari della scuola elementare di San Giorgio Canavese, potranno tornare a […]

leggi tutto...

Cuorgnè

/

15/12/2017

Cuorgnè: autobotti Smat prelevano dall’acquedotto per dissetare le Terre Alte in preda alla siccità

Il Canavese ha sete e da circa cinque mesi le autobotti della Smat prelevano l’acqua dall’acquedotto […]

leggi tutto...
made with by dsweb.lab | Privacy Policy